Le mie realtà di essere adottato dalla Cina

di Xue Hua adottato dalla Cina negli Stati Uniti.

Ciao a tutti! Mi chiamo Xue Hua e sono stato adottato all'età di 1 anno da Hunan, in Cina. Vivo a Indianapolis negli Stati Uniti, dove sono cresciuto. I miei genitori (bianchi americani) hanno avuto 3 figli biologici e poi mi hanno adottato quando il più giovane aveva 7 anni. Circa un anno dopo avermi adottato, abbiamo adottato un'altra ragazza dalla Cina, e poi un'altra circa 3 anni dopo. Quindi siamo una famiglia con un totale di 6 ragazze – 3 biologicamente imparentate e bianche, e 3 adottate e cinesi.

Anche se è stato sicuramente bello avere fratelli che sono anche POC e adottati (che so che molti non hanno), è stato anche abbastanza difficile avere fratelli bianchi. Negli ultimi 2 anni, ci sono state delle gravi ricadute familiari, e da parte mia, molto a causa del modo in cui abbiamo comunicato/non comunicato sulla razza e l'adozione. È difficile perché avevo davvero ammirato le mie sorelle maggiori, e si sono vantate di essere molto "sveglie" e orientate alla giustizia sociale, ma tuttavia si sono ampiamente rifiutate di riconoscere come hanno contribuito alle mie esperienze con il trauma razziale in la nostra famiglia, e questo è stato un grande punto di rottura recente nelle nostre relazioni. Fortunatamente, sebbene mia madre sia abbastanza conservatrice, è stata molto più comprensiva e disposta a guardarsi onestamente.

Un altro tema importante nelle storie di molti adottati è il problema dell'abbandono, a cui non sono estraneo. Oltre ad essere ovviamente dato in adozione e vivere in un orfanotrofio da bambino, mio padre adottivo, a cui ero molto legato, è morto quando avevo 8 anni. Sebbene io e mia madre siamo sempre stati vicini, aveva la tendenza a chiudersi quando il conflitto e lo stress aumentavano, quindi ho trascorso gran parte della mia infanzia (soprattutto dopo la morte di mio padre) sentendomi anche emotivamente abbandonato. Vedo molti altri compagni adottati nei nostri gruppi sui social media che condividono lotte simili!

Una cosa che mi ha aiutato molto durante il mio percorso di adozione è stata diventare amica di altre donne asiatiche. Mentre ci sono momenti in cui mi sento "più/troppo bianco", il più delle volte mi sono sentito molto incluso e accolto. È stato anche un ottimo sfogo per discutere di razza e razzismo con altri adottati che capiscono veramente di cosa sto parlando / vivendo.

Un'altra cosa che è stata utile è scrivere. Di recente ho scritto un pezzo di saggistica creativa personale sull'essere un adottato transrazziale e ha vinto il "migliore" della categoria saggistica nella rivista letteraria e d'arte del mio college! È stato così catartico raccontare la mia storia agli altri ed essere così generosamente riconosciuto per averlo fatto. Consiglio vivamente a tutti gli altri scrittori adottati di condividere la tua storia, sia per uso personale che pubblico!

Italiano
%%piè di pagina%%