Conoscere le proprie origini è un privilegio!

Per conoscere i tuoi genitori, fratelli, zii, zie e nonni...

Per conoscere la tua storia medica; se tua madre è morta di cancro, tuo padre ha sofferto di problemi cardiaci, se tua nonna ha avuto il diabete...

Per sapere a chi assomigli, da dove vengono i tuoi tratti, se il tuo viso allo specchio è il riflesso di qualcun altro..

Per conoscere la tua storia di nascita, data, ora, stagione dell'anno, in quale ospedale sei nato...

Per conoscere il proprio paese di nascita, cultura, patrimonio, lingua, costumi, religione...

Essere circondati da persone che ti assomigliano razzialmente...

Conoscere le proprie origini è un privilegio!

Queste sono le cose che non do per scontate perché non ne ho avute durante la crescita. Sono nato in un paese, adottato in un altro, da una famiglia di razza diversa. Sono un'adottato transrazziale internazionale. Ho passato una parte enorme della mia vita chiedendomi, cercando, cercando di conoscere le mie origini.

Nella mia comunità di adottati internazionali, conoscere le proprie origini è sicuramente un privilegio!

Il problema del discorso sull'adozione occidentale

di Hilbrand Westra, adottato dalla Corea del Sud ai Paesi Bassi; fondatore di Adoptee Foster Coaching (AFC); assegnato il Ordine di Orange-Nassau per i suoi contributi alla comunità degli adottati dei Paesi Bassi. Il testo originale in olandese qui.

#AL'adozione non è un diritto universale, ma è un diritto occidentale.

Se l'adozione è veramente ed essenzialmente buona, allora dobbiamo consentire le adozioni in e da tutti i paesi. I principi per l'adozione dei bambini (sociali, economici, medici, ideologici, psicologici, (post)cristiani, scientifici e politici, ecc.) devono poi essere applicabili e giuridicamente validi per tutti. L'adozione deve quindi diventare parte di un diritto universale ovunque e per chiunque nel mondo.

Quindi tutti i futuri genitori adottivi possono ricevere sostegno finanziario e fiscale da tutti i governi dei loro paesi. Come per anni i costi di adozione erano fiscalmente deducibili nei Paesi Bassi e negli USA dove esistono i cosiddetti prestiti per l'adozione. Alcuni nei Paesi Bassi hanno ottenuto un prestito privato dalle banche o sono stati sponsorizzati finanziariamente dai membri della famiglia per poter adottare bambini da madri in difficoltà finanziarie.

Torna alla consulenza internazionale. Possiamo classificare al meglio le adozioni come parte delle relazioni estere. Possiamo quindi finalmente vedere l'adozione come una forma esclusiva di cooperazione allo sviluppo e come una forma esclusiva di migrazione, ovviamente senza i genitori dei bambini. Quindi potrà finalmente essere trasferito ai ministeri degli affari esteri, ma ci arriverò tra un momento.

Forse un fatto divertente, l'adozione in Corea del Sud era gestita dal Ministero del Commercio. Sì, sì sapevano già di cosa si trattava allora.

CONFINI APERTI

Se c'è accordo sul fatto che si tratta di un diritto universale, allora i Paesi Bassi devono anche spalancare le porte alle adozioni ad altri paesi da e per i bambini meno fortunati nei Paesi Bassi, ad esempio i bambini che non trovano un affidamento, vivono al di sotto della soglia di povertà, figli di genitori single, figli privi di assicurazione sanitaria, figli di rifugiati, figli espulsi dall'autorità genitoriale o figli di genitori in conflitto, figli che ricevono un'istruzione migliore altrove o opportunità che altrimenti non avrebbero Paesi Bassi.

Ciò significa che dobbiamo accettare agenzie di adozione da Stati Uniti, Canada, Australia e altri paesi europei, nonché da Cina, Arabia Saudita, India e Russia e tutti gli altri paesi in cui l'economia sta riprendendo. Dovrebbero Tutti avere diritto alla fornitura di bambini nei Paesi Bassi.

ACCORDI COMMERCIALI INTERNAZIONALI

Perché non un accordo commerciale transatlantico di adozione su questo argomento. È già stato classificato come Child Industrial Complex nelle scienze sociali (Cheney et al). In realtà, non stiamo giocando in modo completamente corretto ora. Abbiamo accesso, in particolare ai paesi non occidentali, ma non viceversa.

Se davvero crediamo che le attuali argomentazioni a favore dell'adozione siano universalmente legittime, allora dovremmo essere in grado di applicarle anche a uno scambio reciproco di bambini con altri Paesi. Quella che chiamiamo la situazione di dentro e fuori nel gergo delle adozioni come negli Stati Uniti.

La conseguenza è che la Convenzione dell'Aia sull'adozione deve essere abbandonata, non che i Paesi Bassi se ne preoccupino affatto, anche se la sede permanente è nei Paesi Bassi, ignora già il principio di sussidiarietà (prendetevi cura dei vostri figli prima di poter adottare dentro e fuori) . Occorre quindi creare una cosiddetta parità di condizioni. Gioco libero e libera scelta dei bambini per tutti.

POTENZIALI GENITORI CINESI NEI PAESI BASSI

Me lo immagino già, orde di coppie e single cinesi senza figli che si recano nei quartieri svantaggiati di Amsterdam, Rotterdam, Utrecht e L'Aia per selezionare i bambini. Oppure i più furbi vanno in provincia, alla ricerca di giovani madri nubili senza sostegno familiare. Questi vengono poi inseriti in un database in modo che anche altri futuri genitori adottivi in Cina possano scegliere dal catalogo online l'analisi di età, sesso, colore, salute, background, valore del DNA e costi-benefici (a partire da € 25.000). Qualcosa che ora è permesso nei paesi non occidentali.

ISCRIZIONI ARGENTO E ORO

E ci sarà un elenco di fornitori preferiti per i paesi che pagano di più e hanno più interessi politici. Possono scegliere prima! O che dire dei paesi islamici che usano i soldi del petrolio per comprare bambini per conquistare anime nelle regioni della cintura biblica. Almeno lo stesso numero di bambini che hanno adottato in queste regioni dovrebbe quindi essere disponibile dal lato olandese per le regioni musulmane. Sono diverse migliaia. Sembra una grande idea per una solida base negoziale per la pace e il commercio con le superpotenze islamiche. Le prove di tali compromessi ci sono già.

POLITICA E BUSINESS COME AL SOLITO

Che dire dell'adozione di bambini per servizi politici/imprenditoriali come l'ex cancelliere federale Schröder (allora 60 anni) che più o meno ha ricevuto un bambino da Putin nel 2004. In segno di ringraziamento, una delegazione di affari è venuta a conoscere la Russia. Tutta questa vicenda dell'adozione è stata minimizzata e nascosta dal governo tedesco, ma nel frattempo ai servizi segreti tedeschi e russi è stato ordinato di mantenere la "trasmissione del n. 4" nella giusta direzione.

A COSA NON SERVE LA DIFESA?

E che dire dei parlamentari belgi che hanno usato aerei militari belgi per tenere adozioni private dietro le quinte o per cooperare a "evacuazioni" su larga scala dei cosiddetti bambini indifesi dal Congo. Come lo sappiamo di nuovo? Oh, le operazioni Babylift in Vietnam da parte dell'aviazione USA.

In altre parole, ci sono buoni affari da fare con e per i bambini, certamente a livello internazionale.

Una condizione è che non ci possa essere una prima scelta segreta per la classe media benestante dei Paesi Bassi da adottare a livello nazionale. Dopotutto, il gruppo olandese per bambini entrerà improvvisamente a far parte del mercato internazionale dei bambini (M. Riben).

PARI AUGURI PARI OPPORTUNITÀ

Cosa ne pensate della proposta di cui sopra?

Ai futuri genitori adottivi dei Paesi Bassi viene data carta bianca e possono scegliere ciò che vogliono (sono proprio come gli animali che i bambini, come descrive la madre adottiva Karen Gregory nelle sue parole sul giornale Trouw) ma anche altri aspiranti genitori adottivi non occidentali possono scegliere e consegnare nello stesso modo in cui si fa nei Paesi Bassi. Sembra un ottimo piano considerando che offrirà pari opportunità a tutti.

O si. Forse un'opportunità per aziende come Thuisbezorgd e Deliveroo di attingere a un mercato nuovo e internazionale? Il margine di guadagno è enorme. Nelle ore di punta, una media di $ 2,5 miliardi all'anno sono stati spesi in adozioni internazionali.

Se questo mercato aperto esiste, è solo questione di tempo che una star del cinema o una celebrità americana presenti una causa contro i Paesi Bassi per non aver ottenuto ciò che ha ordinato...

E c'è una buona probabilità che i multimilionari stranieri escogitino determinati sussidi sui progetti in modo che possano acquistare e riscattare la fornitura preferita per anni. Tutto sembra un buon piano ora che l'economia olandese può sfruttare una spinta in questo periodo di COVID.

VALORE DI MERCATO IN CALO

Sfortunatamente, il piano di cui sopra in realtà non ha alcun impatto a lungo termine. Viene rilevato da un nuovo mercato. Vale a dire quello della maternità surrogata commerciale e dei bambini firmati che puoi mettere insieme con il materiale del DNA come desideri. Chi vuole allora un figlio di seconda mano?

NUOVI TRATTATI CON LE STESSE SCAPOLE

Ma come sembra ora, quel mercato ha scoperto le scappatoie dell'adozione internazionale e vuole un trattato simile alla Convenzione dell'Aia per l'adozione. Ne abbiamo già discusso a livello internazionale nel 2016. I più intelligenti tra gli avvocati, molte giovani donne bianche che dicono di prendersi cura di altre donne nel mondo (o ciò che conta per loro, il controllo delle madri surrogate per un periodo di gestazione sano) hanno visto la loro possibilità . La solidarietà con le altre donne cessa improvvisamente quando si tratta di bambini. Quindi vengono rilasciati gli "istinti animali", per usare ancora le parole di Gregory.

In fondo sulla carta sembra tutto regolato eticamente, ma tutto subdolo è possibile perché appena c'è un trattato nessuno può e non ha più bisogno di controllarsi a vicenda, e tutto è possibile. Lunga vita alle leggi sui trattati internazionali.

CONSUMATORI DI SCHIZOFRENE

Nel frattempo, sono state raccolte più di 9.000 firme per revocare lo stop temporaneo alle adozioni internazionali nei Paesi Bassi. Tuttavia, questo gruppo di petizioni non vuole approfondire i retroscena dell'argomento in cui sono impegnati in quanto consumatori. Forse Benjamin Barber ha ragione nel suo libro, The Infantile Consumer.

Introduce quello che chiama "l'ethos infantilista": l'ideologia capitalista che riduce i cittadini responsabili a consumatori docili e sostituisce il bene pubblico con la proprietà privata. Barber mostra come i consumatori adulti si infantilizzano in un'economia globale che genera una massiccia sovrapproduzione di beni e si concentra principalmente sul bambino come consumatore. Analizza acutamente le conseguenze di questo sviluppo per i nostri figli, la nostra libertà, cittadinanza e democrazia.con

EDONISMO 2021

Molto tempo fa, quando ho letto il libro di Aldous Huxley, "A Brave New World", ho avuto i brividi che questo potesse essere vero. Ed ecco, è già qui. Se questo è corretto, allora è vero anche il teorema di Hannah Arendt. Peggio ancora, la storia lo ha già dimostrato. Il mostro umano risulta avere un volto ordinario di 'uomo o donna normale' che non è servito da un No. Cerca l'immediata soddisfazione dei bisogni individuali e del divertimento. Possibilmente a spese di altri. Questo si chiama edonismo.

FINE DEL FEMMINISMO 3.0

Anche il femminismo sembra fermarsi ai confini del mondo occidentale, e le donne di colore sembrano rimanere ansiosamente silenziose su questo argomento. Dopotutto, vogliono tutto ciò che hanno anche le donne bianche dominanti: libertà, bellezza, potere, prestigio e anche figli di un altro, se conviene. Anche se costa una perdita esistenziale per i diretti interessati; genitori e figli.

LA SAGA DI HOLLYWOOD

Nel frattempo, Hollywood e Walt Disney prendono in dono il tema dell'orfano e dell'adozione e non mettono più in discussione la sofferenza di Dombo, Bambi, Superman e tanti altri esempi. Dopotutto, la gente ricorda principalmente il lieto fine di Annie (The Musical), per esempio, ma non quello che l'ha preceduto. Dopotutto, il consumatore vuole il prodotto finale ma non la responsabilità del processo in anticipo.

PORNO DI ADOZIONE

Da allora, sembra esistere qualcosa come #adoptionporn. Orde di olandesi siedono ogni settimana davanti alla TV con i fazzoletti pronti a farsi bene con il programma 'come Spoorloos ed. indirettamente permette in questo modo. Il prezzo? Esposizione nazionale della sofferenza.

FINALMENTE

Ma chi paga davvero per quella sofferenza? Di solito non i consumatori. Sono solo utenti finali.

Termino con una citazione del Dr. Jordan Peterson.

"I tuoi diritti, diventano la mia responsabilità."

In altre parole, il tuo diritto diventa una mia responsabilità. Ciò che rivendichi come diritto deve quindi essere fornito e protetto da altri. La domanda è e rimane, a che prezzo?

Ripristina la connessione degli adottati haitiani con i loro genitori biologici

di Sabine Isabelle adottato da Haiti a Canada.

Ripristinare i legami tra gli adottati di Haiti nati come genitori sconosciuti e i loro genitori biologici.

Il lato oscuro

Prima del 1 aprile 2014: data della firma della Convenzione dell'Aia ad Haiti. Migliaia di adottati senza identità sono stati adottati a livello internazionale con una menzione nata da madre e padre sconosciuti o talvolta il nome dell'unico genitore. Tra i suoi figli, molti sono stati purtroppo affidati alla non piena adozione attraverso tratta di esseri umani di ogni genere. Alcuni bambini vogliono semplicemente trovare la loro famiglia biologica perché sentono di non avere accesso alla loro storia medica, alla loro identità legittima.

Gli studi hanno dimostrato che molti bambini provenienti da adozioni vivono con traumi con impatti psicologici che vanno dal suicidio agli effetti sullo sviluppo neurologico dovuti alla loro adozione. Diversi sono stati affidati a famiglie adottive benevole ma poco preparate ad accogliere un bambino indebolito dalla ferita dell'abbandono, inoltre molti di questi hanno sperimentato un doppio abbandono dei propri genitori adottivi essendo inseriti in un centro di accoglienza o in una seconda famiglia adottiva.

Una piccola frazione di genitori biologici sta lentamente iniziando a trovare i propri figli biologici. Alcuni testimoniano di non aver consapevolmente dato in adozione i propri figli, ma di averne piuttosto affidato temporaneamente i beni e che al loro rientro in orfanotrofio il bambino fosse stato dato in adozione senza il loro consenso e senza alcuna possibilità di informazioni per trovare un contatto con questo bambini in altri casi di genitori biologici è stato detto che il genitore biologico era morto quando è falso e tante altre situazioni non a tutti nominate. Questo è un bambino che è stato adottato ha detto senza identità reali e / o senza identità dei loro 2 genitori biologici non era al di là di un ragionevole dubbio, adottabile. Indagini, tesi e numerose testimonianze mostrano inoltre che solo 10% di questi bambini erano in realtà davvero orfani. Poiché alcuni di noi sono ora abbastanza grandi da prendere provvedimenti per trovare le nostre famiglie biologiche, siamo stupiti di assistere a tutti questi difetti nascosti.

Un altro problema è all'orizzonte: fallimenti per essere aiutati dalle varie strutture come: orfanotrofio, ospedale che ci chiede di donare somme di denaro per ottenere le nostre informazioni legittime… Quindi eccoci nuovamente di fronte ai cosiddetti Buon Samaritani che ci offrono svolgere la nostra ricerca per loro anche una somma di denaro, un circolo destrutturato e corrotto che continua. È un richiamo alla malvagità. Come si fa a distinguere il buono dal cattivo samaritano straniero? Abbiamo e lasceremo una vuota eredità di identità che lasceremo ai nostri figli e alle nostre generazioni future. Come pionieri di questa generazione sperimentale sull'adozione internazionale ad Haiti, chiediamo il vostro sostegno in tutte le sue forme per ristabilire l'equilibrio.

Presentazione originale in francese

Rétablissont les liens entre les adoptés d'Haïti nés sous l'appellation de genitori inconnus et leurs genitori biologici.

Le côté cupe 

Avant le 1ehm avril 2014 : data della firma della convenzione de La Haye en Haïti .Des milliers adoptés sans identité ont été adoptés à l'international con una menzione nées d'une mère et d'un père inconnu ou parfois le prénom d'un seul genitore . Parmi ses enfants, plusieurs ont été confié malheureusement à l'adoption non plénière à travers un trafic d'humain de tout gender. Certains enfants veulent tout simplement retrouver leur famille biologique puisqu'ils estiment ne pas avoir accès à leur antecédents médicaux, leur identité légitime. 

Gli studi sui problemi relativi ai vantaggi per i bambini sulle adozioni vissute con i traumi sono gli impatti psicologici legati al suicidio e agli effetti neurologici sviluppati a causa dell'adozione del bambino. Plusieurs ont été confiés à des familles adoptives bienveillantes mais mal préparées à accueillir un enfant fragilisé par la blessure d'abandon, d'ailleurs nombreux de ceux-ci ont vécu un double abbandonare de leur genitori adottivi en étant placéeille dans uncueou unaccueou deuxième famiglia adottiva. 

Une infime partie de genitori biologici beginnt tranquillement à retrouver leur enfants biologique. Certain témoignent ne pas avoir données leur enfants à l'adoption en tout connaissance de cause mai plutôt les avoirs confiés temporairement et qu'à leur retour à l'orphelinat l'enfant avait été donné en decision sans cuneo consenso et sans information pour retrouver le contact avec cette enfants dans d'autres cas des genitori biologiques se sont fait dires que le parent biologique était mort alors que c'est faux et tant d'autres situazione pour ne pas tous les nommés. C'est enfant qui ont été adoptés dit sans réel identités et/ou sans identités de leurs 2 genitori biologici n'était pas hors de doute raisonnable, adottabile. Des enquêtes, thèse, et nombreux témoignages présentent également que seulement 10 % de ces enfants étaient en fait réellement orphelins. Può essere certo che de nous sommes maintenant assez âgés pour entreprendre des démarches de recherche pour retrouver leur famille biologica, nous assistons avec stupéfaction à tous ces vices cachés. 

Un altro problema è all'orizzonte ; fautes de se faire aider par les diverses établissement tel que ; orphelinat, hôpital qui nous demande de donné des sommes d'argent pour obtenir nos renseignements légitime… Nous voilà donc nouvellement confronté à de soi-disant bon samaritains qui nous offre d`effectuer nos recherche moyennant eux aussi une somme d'argent, une cercle sans structure et corrompus qui se perpétue. C'est un appel à la villigence .Comment distinguer le bon du mauvais samaritain étrangé ? Nous avons et nous laisseront un héritage identitaire vide que nous laisserons à nos enfants et nos futures générations. En tant que pionniers de cette génération expérimentale sur l'adoption internationale sur Haiti nous demandons votre soutien sous toutes ses formes afin de rétablir l'équilibre.

Priorità distorte

Non avere la cittadinanza in quanto adottato è come avere un Falso positivo.

È giunto alla mia attenzione che i membri del Senato e del Congresso degli Stati Uniti hanno recentemente inviato lettere per promuovere la loro agenda in materia di adozione internazionale. Il primo che allego qui al vicesegretario Carl Risch chiedendo attenzione a impegnarsi nuovamente in uno degli scopi dell'Intercountry Adoption Act, “migliorare la capacità del governo federale di assistere” le famiglie che cercano di adottare bambini provenienti da altri paesi.

Il secondo che allego qui al Segretario di Stato Michael Pompeo chiedendo risorse e focus per rivolgersi alle famiglie in attesa che vogliono portare a casa i propri figli con restrizioni COVID.

Mentre apprezzo i sentimenti dei membri del Senato e del Congresso di essere coinvolti ed evidenziare l'importanza di questi problemi, mi frustra che da un lato queste lettere siano scritte, usando tutto il potere tra di loro come collettivo, eppure non ho visto tali una lettera per spingere per il Legge sulla cittadinanza degli adottati 2019 (ACA). Negli ultimi 5 anni, conosco i nostri leader dedicati agli adottati internazionali: Joy Alessi di Campagna per i diritti degli adottati e Kristopher Larsen a Adottivi per la giustizia e le loro squadre hanno lavorato instancabilmente, cercando di convincere senatori e membri del Congresso a sostenere il tanto necessario e in ritardo Adotta la legge sulla cittadinanza 2019 (ACA). Abbiamo bisogno di un numero sufficiente di senatori e membri del Congresso per sostenere l'Adoptee Citizenship Act 2019 perché ci sono lacune rimaste dal Legge sulla cittadinanza dei bambini del 2000 che ha portato gli adottati internazionali prima del 1983 a essere lasciati senza cittadinanza automatica.

Devo fare la domanda ovvia qui: perché i politici americani non sostengono l'Adoptee Citizenship Act (ACA) ma useranno la loro forza politica per spingere per più adozioni? È lo stesso Legge sull'adozione internazionale del 2000 che viene citato da loro per ottenere il sostegno del governo federale per aiutare le nuove famiglie adottive desiderose di costruire le loro famiglie, ma ancora – per le famiglie storiche che una volta cercavano di adottare bambini, che si ritrovano decenni dopo, senza cittadinanza per i loro figli (ora adulti ) – non c'è permanenza e nessuna leadership politica per affrontare il problema. Non è piuttosto distorto che i poteri forti si concentreranno maggiormente sull'inserimento di nuovi bambini senza essersi assicurati che quelli già presenti abbiano stabilità, permanenza e cittadinanza? Che cos'è l'adozione se non per garantire la permanenza, che nell'adozione internazionale riguarda fondamentalmente la cittadinanza? Non dimentichiamo inoltre che ogni beneficiario dell'Atto sulla cittadinanza adoptee (ACA) è stato già controllato all'ingresso e ha promesso la cittadinanza. L'Adoptee Citizenship Act (ACA) mira a coprire gli adottati che sono entrati con visti di adozione (IR4) altrimenti noti come residenti permanenti legali.

Mi sento per i miei colleghi adottati che lavorano instancabilmente, spingendo quella che sembra una battaglia in salita per ottenere il supporto necessario per affrontare questo problema atteso da tempo. Perché lettere come questa non vengono scritte? GHIACCIO o USCIS e a tutti i funzionari di governo di alto livello, compreso il Presidente, che hanno i collegamenti per influenzare queste importanti decisioni?

Non ho le risposte alle mie domande, le chiedo semplicemente perché spero che lo siano anche gli altri. Abbiamo bisogno che senatori e membri del Congresso assumano una leadership sulla questione della cittadinanza automatica per le migliaia di adottati internazionali, ora adulti, che vivono in animazione sospesa. Questi adottati hanno chiesto ai leader americani di rappresentare la loro causa e aiutarli a superare quella che sembra una barriera insormontabile: essere considerati cittadini legittimi del loro paese adottivo. Questo diritto sembra essere ottenibile in ogni altro paese di adozione, ad eccezione degli Stati Uniti d'America!

Suggerimenti per l'esperienza vissuta per le risposte alle adozioni illecite

L'8-10 luglio l'ICAV è stata invitata in qualità di Observer al Gruppo di lavoro HCCH sulla prevenzione e il contrasto delle pratiche illecite nell'adozione internazionale.

In allegato è il nostro ultimo documento di prospettiva che fornisce il nostro contributo di esperienza vissuta su suggerimenti per Come le autorità e gli enti potrebbero rispondere alle adozioni illecite in inglese e francese.

Un enorme ringraziamento a tutti i nostri oltre 60 adottanti e organizzazioni di adottati partecipanti, 10 genitori adottivi e organizzazioni di genitori adottivi e la prima rappresentanza della famiglia!

Un ringraziamento speciale e una menzione a due persone fantastiche:
Nicholas Beaufour che ha dedicato un'enorme quantità di tempo per tradurre l'intero documento inglese in francese!
Coline Fanon che ha aiutato il nostro unico e primo membro della famiglia a contribuire! Abbiamo tanto bisogno di sentire più spesso le voci delle nostre prime famiglie!

Morso e sofferenza

di Lily Valentino, adottata colombiana cresciuta negli USA.

Noi adottati siamo maestri assoluti nella compartimentazione, io non sono diverso. Posso andare avanti per la mia strada, senza riconoscere, ignorando e infilando la mia merda nel retro dell'armadio. Ma non manca mai che alla fine qualcosa mi spingerà ad affrontare i miei sentimenti, e di solito vado verso il basso per alcuni giorni, e talvolta settimane e mesi.

Ieri è stato uno di quei giorni, è stato come camminare in un campo e farsi mordere da un serpente! È successo velocemente, ma mentre stava accadendo si stava svolgendo al rallentatore. Ma ora sono passate quasi 24 ore e posso sentire abbastanza acutamente quelle parole scorrere nelle mie vene come il veleno di un serpente.

“….sono stati portati in questo paese, sono stati spogliati dei loro nomi, lingua, cultura, religione, dio e portati totalmente fuori dalla loro storia”

Queste erano le parole che ho sentito di sfuggita ieri, che sono state il pungiglione iniziale, morso, se volete, che mi ha lasciato letteralmente stordito. Queste parole sono uscite da Luis Farrakhan, e mentre le ascoltavo pronunciare, mi ha colpito, stava parlando degli schiavi portati in America e anch'io, anch'io, sono stato venduto e portato in questo paese lontano dalla mia terra natale , per soldi.

Mentre queste parole mi scivolavano in gola, pensavo di essere una minoranza, di essere ispanica e di come mia madre adottiva bianca spingesse e cercasse di farmi uscire con ragazzi bianchi. Come parlava spesso di come voleva che sposassi un uomo italiano. Questo pensiero mi fa sempre stare male e il termine "imbiancatura" mi viene in mente come il suo motivo. I ricordi di come ha parlato degli ispanici riferendosi a loro usando l'insulto razziale, "spics" si precipitano in primo piano nella mia mente.

Mi ha fatto restringere sul sedile per il resto della giornata. Soffocando con i pensieri di tutto ciò che ho perso e continuo a perdere, la mia cultura, la mia lingua, il mio cibo nativo, il mio nome, la mia famiglia e mi tierra (la mia terra). Pensando a come il mio mondo è letteralmente tagliato a metà (perché ho la mia famiglia naturale che vive in Colombia e mio marito e i miei figli qui negli Stati Uniti), come la vera felicità di avere il mio mondo unito non sarà mai avuto, la vera appartenenza è un'ombra che inseguo per sempre proprio come il tempo perso.

Mi siedo qui a disagio, lottando contro le lacrime che mi riempiono gli occhi. Ho riflettuto profondamente su questo improvviso grido per i diritti umani che non sembra includere gli adottati, eppure stiamo percorrendo un percorso quasi simile agli schiavi di 300 anni fa. La differenza, non siamo stati comprati per svolgere il lavoro fisico, ma per soddisfare una posizione emotiva per molte famiglie bianche. Alcuni di noi sono stati trattati bene, parte della famiglia come niente di "meno che", mentre altri sono rimasti estranei, costretti a inserirsi in un mondo non nostro e puniti emotivamente e fisicamente quando non potevamo soddisfare i loro bisogni. Quando ci siamo difesi da soli e abbiamo deciso che non volevamo più soddisfare quel tiro emotivo su un altro umano per il quale eravamo stati comprati o resistere all'abuso, siamo stati cacciati dalla piantagione e ci è stato detto di non tornare mai più.

La cosa pazzesca è che è il 2020 e i miei diritti umani fondamentali di conoscere il mio nome, conoscere la mia cultura, crescere nella terra in cui sono nato, parlare la mia lingua madre, anche se violata, non significano nulla, perché nessuno se non altri adottati sono preoccupati o hanno un senso di urgenza per questa violazione.

Indossa il tuo destino

di Bina Mirjam de Boer adottato dall'India ai Paesi Bassi, coach per adozioni e affido @ Bina Coaching.

Recentemente è stato annunciato che esiste una società surrogata in Ucraina che rimarrà con centinaia di bambini ordinati ma non consegnati a causa del coronavirus. Non possono essere prelevati durante il lockdown dai genitori stranieri. Nel post di RTL 4 vediamo infermieri sconvolti e sentiamo l'avvocato della società di adozione parlare dell'importanza che questi bambini vadano dai loro genitori stranieri il prima possibile.

La cosa bizzarra è che commissionando la maternità surrogata e/o la società di adozione, questi bambini vengono sottratti alla madre, alle origini e al paese di nascita e finiscono in una famiglia in cui uno, o nessuno, dei genitori è geneticamente il loro genitore .

Lunedì 18 maggio è andata in onda la causa dell'adottata dello Sri Lanka, Dilani Butink, in base alla quale ha citato in giudizio l'organizzazione per le adozioni / fornitore di permessi Stichting Kind en Future e lo Stato olandese. Il suo caso riterrà entrambe le parti responsabili della sua adozione fraudolenta. Questo perché lo stato olandese e le organizzazioni di adozione e/o titolari di licenza sono a conoscenza da molti anni delle pratiche fraudolente e del traffico di bambini dai paesi di invio. Tuttavia, migliaia di bambini sono stati adottati legalmente (e senza accordo) dalla loro madrepatria nei Paesi Bassi dopo aver scoperto il traffico. Eppure ci stiamo ancora concentrando sul mettere al primo posto il desiderio di un figlio.

Attualmente, il governo olandese sta lavorando per adeguare la legge sulla maternità surrogata. Sotto la sua maschera e attorno alla crescita selvaggia delle fattorie per bambini, il surrogato e il bambino devono ricevere protezione dalla maternità surrogata all'estero, ma l'Ucraina non offre questo. È piuttosto strano perché la causa di questa legge, cioè la creazione di bambini in modo "non naturale", influisce sul diritto di questo bambino ad esistere. Chi legge questo disegno di legge si accorge subito che i diritti del bambino e la sicurezza della madre non sono sufficientemente tutelati e/o rispettati. La ragione di questa legge è che abbiamo ancora l'adozione internazionale e il concepimento di bambini attraverso una madre surrogata donatrice e non è una favola o un pensiero altruistico.

Pensando a cosa dicevano i miei genitori adottivi quando mi chiedevano se ero loro grato per la mia nuova vita, cioè rispondevano che non dovevo essere grato. Questo perché volevano così tanto un figlio ed erano così egoisti che mi hanno lasciato venire dall'estero.

Nella maggior parte dei casi, il desiderio di un figlio non è il desiderio di rendere un bambino parte della tua vita, ma un desiderio biologicamente guidato di riprodursi o di avere un figlio tutto tuo. Se si trattasse davvero solo del bambino, le migliaia di bambini dimenticati che vivono negli orfanotrofi sarebbero raccolti da coppie senza figli. Il fatto che viviamo in un mondo in cui il desiderio di avere il nostro bambino "fatto da sé" è esaltato al di sopra dei desideri e della salute del bambino, assicura che il mercato guidato finanziariamente continui a funzionare che domina il mondo delle adozioni, dei donatori e della maternità surrogata.

Per realizzare questo desiderio per un bambino a tutti i costi, vengono utilizzati modi che non possono essere fatti senza un intervento medico o legale. Le madri straniere sono aiutate a rinunciare al proprio figlio invece di rompere i tabù o aiutare la madre a crescere il bambino da sola, o lasciare intatti i legami familiari legali, il che è meglio per il bambino. L'influenza della distanza (la genitorialità legale da elevare al di sopra della genitorialità genetica) su una vita umana è ancora compartimentata, negata e ignorata, con tutte le conseguenze.

Nonostante tutte le storie di adulti adottati e bambini donatori adulti sull'influenza della distanza e di un passato (parzialmente) nascosto o dei bassi tassi di rendimento delle famiglie composte, il desiderio di un bambino rimane elevato al di sopra dei desideri del bambino.

Nel 2020, a quanto pare, non siamo ancora consapevoli che queste azioni non solo sollevano i genitori desiderosi dal destino insopportabile di un'esistenza senza figli, ma li allontanano anche dalla responsabilità di portare il proprio destino. Allo stesso tempo, ci assicuriamo che questi bambini siano gravati non richiesti, con un destino insopportabile. Vale a dire, una vita con un'identità nascosta e fatta. Non voglio dire che una coppia senza figli non abbia diritto a un figlio nella propria vita, ma ci sono altri modi per lasciare che un bambino faccia parte della loro vita senza dare a madre e figlio un destino insopportabile.

Gli adottati spesso non sanno chi sono, quando sono nati, qual è la loro età o nome di nascita, da quali sistemi familiari hanno avuto origine o qual è la loro storia operativa. Sono cresciuti con l'idea di appartenere a una famiglia diversa da cui hanno avuto origine geneticamente. Tuttavia, questa diseredità legale non taglia l'adottato dal suo sistema familiare originario (cosa impossibile) ma devono scoprire nella loro vita adulta che il fondamento su cui è stata costruita la loro vita non è quello giusto. I bambini donatori cercano il padre e scoprono di avere decine di (mezze) sorelle e fratelli o di essere gemelli ma provengono da padri donatori diversi. Entrambe le volte, è una questione di domanda per un bambino e di renderlo disponibile.

Molte persone adottate vengono alla scoperta ad un certo punto della loro vita che vivono con un destino insopportabile, vivono in una storia surreale di cui hanno perso l'essenza ma sperimentano le loro emozioni nei loro corpi. Questo ti fa anche sentire che gli adottati spesso dicono che sentono di dover sopravvivere invece di prosperare.

Spero che il processo legale all'adottata dello Sri Lanka Dilani Butink contribuisca a una maggiore consapevolezza e alla cessazione del traffico di bambini in qualsiasi modo e che lasciamo il destino e la responsabilità al suo posto. Come disse una volta un adottato coreano: "Preferisci morire di fame o morire di tristezza?" .. una frase che ancora osservo regolarmente durante gli incontri di gruppo con gli adottati.

Sono consapevole che non poter avere figli è un destino insopportabile mentre allo stesso tempo noto e lavoro quotidianamente con gli effetti delle conseguenze della distanza e dell'adozione. E anche questo è insopportabile per molti, purtroppo noi bambini adottati e donatori non possiamo mettere da parte il nostro destino e le responsabilità che abbiamo ricevuto e questo è un fardello che dobbiamo sopportare indesiderato come l'ergastolo.

Spero anche che il processo legale contribuisca ad ottenere assistenza. Nel 2020, i governi non si assumono ancora la piena responsabilità di distogliere lo sguardo da queste forme di traffico di minori nell'adozione internazionale e dalle sue conseguenze. Alla fine, secondo me, la domanda rimane: hai il coraggio di assumerti la responsabilità e portare il destino che hai ricevuto? È una scelta vivere senza figli “fatti in casa” o si carica un'altra persona con il destino di vivere senza la sua identità, famiglia e cultura originali.

Per favore, impariamo dalla storia e non usiamo i bambini come illuminazione del destino, ma portiamo il nostro destino.

Orfano Bennie

Questa serie di 50 stampe serigrafate di Benjamin Lundberg Torres Sánchez risponde alla risoluzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia (12/18/19) remixando i fumetti Little Orphan Annie con l'autoritratto transnazionale adottato. Ispirato dal commento di Patricia Fronek (@triciafronek) e altri su Twitter, celebra l'appello delle Nazioni Unite per la fine degli orfanotrofi, esprimendo scetticismo su come sarà in pratica tale risoluzione. Come potrebbero trasformarsi i sistemi di adozione e affidamento (qui evocati dalla “Señora Hannigan”) mentre ci sforziamo verso l'abolizione? 

Le stampe firmate, datate e numerate costano $7 (USD) e possono essere ordinate tramite e-mail benjofaman@gmail.com. I fondi sosterranno la futura adozione dell'abolizione dell'arte e dell'agitprop. Per ulteriori informazioni sul mio lavoro, visita jointhebenjam.org

Italiano
%%piè di pagina%%