Ho perso mia madre due volte

di Linzi Ibrahim adottato dallo Sri Lanka in Australia, fondatore di Adozioni dello Sri Lanka.

Mi manchi ogni giorno ma soprattutto oggi.
Il dolore non svanisce mai.
Mi sei stato tolto due volte, ti ho addolorato due volte.
Hai vissuto la vita più dura e sei comunque riuscito a essere l'essere umano più incredibile.
Sei stato gentile, amorevole, divertente, sicuro di te e un cuoco incredibile!
Dal momento in cui sono tornato, sei stata immediatamente una madre amorevole nei miei confronti, riprendendo da dove avevamo lasciato.
Mi sentivo come a casa, mi sono sentito completamente rilassato per la prima volta.
Amma, ho potuto vedere il dolore e il trauma nei tuoi occhi.
So che è stato difficile vedermi e ricordare tutto il trauma che hai provato molti anni fa.
L'avevo sempre sentito anch'io.
Mi manchi!

Linzi e la sua Amma, nata sordomuta. Linzi le è stata rubata e data in adozione.

#amma #adopteevoices #adopteestories #adopteemovement #srilanka #intercountryadoction #interracialadoption

Solo uomini adottati online

di Niels Ernest Lam, adottato in modo transrazziale nei Paesi Bassi con retaggio africano e olandese; adozione / lgbti / life coach at Semplicemente Niels e con AFC.

A fine marzo ho partecipato alla prima edizione di Solo uomini online. Questo è stato creato da Adoptee & Foster Coaching (AFC) perché sempre più uomini adottati sono aperti ad approfondimenti in termini di rinuncia e adozione. Olv. Hilbrand Westra (정운석) e Sandor Penninga hanno incontrato un certo numero di adottati nazionali e stranieri.

Devo confessare che prima ero abbastanza teso perché fino a poco tempo prima non avevo parlato solo con uomini della mia rinuncia e adozione. In precedenza, ho sempre partecipato a gruppi che includono principalmente donne. E l'ho trovato anche eccitante perché a causa della mia omosessualità non sapevo come avrebbe reagito il gruppo. La mia ipotesi è che le donne lo accettino più facilmente degli uomini "veri". Tuttavia, la tensione, creata da me, è presto scomparsa come neve al sole. L'apertura e la vulnerabilità di tutti gli uomini presenti mi hanno fatto sentire non meno o diverso dal resto. Il mio orientamento sessuale non contava affatto.

La mattinata è volata, si è discusso molto. C'era riconoscimento nella storia di tutti. Ciò ha reso per la connessione.

Ancora una volta, vorrei ringraziare gli uomini che erano lì per quello che sono. E per quello a cui hanno contribuito questa mattina.

Post originale in olandese

Porta, Niels Ernest Lam

Afgelopen zaterdag è stata la prima edizione di Men Only Online. Dit is in het leven geroepen omdat steeds meer geadopteerde mannen openstaan voor verdieping op het gebied van afstand en adoptie. olv. Hilbrand Westra (정운석) en Sandor Penninga ging een aantal binnen- en buitenlands geadopteerde met elkaar in gesprek.

Ik moet bekennen dat ik van tevoren best gespannen was omdat ik tot voor kort niet eerder met alleen maar mannen over mijn afstand en adoptie heb gepraat. Voorheen nam ik altijd deel aan groepen waar voornamelijk vrouwen bij zitten. En ook vond ik het spannend omdat ik vanwege mijn homoseksualiteit niet wist hoe de groep erop zou reageren. Mijn aanname is dat vrouwen dit makkelijke accepteren dan 'echte' mannen. De spanning, door mijzelf gecreëerd, verdween echter al gauw als sneeuw door de zon. De openheid en kwetsbaarheid van alle aanwezige mannen maakten dat ik mij niet minder of anders dan de rest voelde. Mijn seksuele geaardheid speelde helemaal geen rol.

De ochtend voorbijvloog, is er veel besproken. Er era herkenning in een ieders verhaal. Dat zorgde voor de verbinding.

Ik wil nogmaals de mannen, die erbij waren, bedanken voor wie ze zijn. En voor wat ze hebben bijgedragen aan deze ochtend.

Bilanciare amore e perdita

di Bina Mirjam de Boer adottato dall'India ai Paesi Bassi.
Originariamente condiviso su Bina Coaching.

Foto dal libro: Children of Bombay

L'amore che proviamo per noi stessi e per gli altri è spesso determinato da come abbiamo vissuto l'amore di nostra madre da bambini. L'amore materno unito al grado di “presenza” di madre e figlio.

Hai ricevuto, perso o è un desiderio insoddisfatto? Hai sperimentato la sicurezza o sei costantemente vigile e ti senti insicuro? Ti sei sentito connesso e vivi con la consapevolezza di appartenere a qualcosa o la sensazione di essere fuori connessione e di non appartenenza è sempre presente?

Se ti equilibri con o senza una rete di sicurezza, hai il coraggio di accettare l'amore e stabilire una connessione o muoverti per paura della perdita e questo crea isolamento.

Questi processi si verificano costantemente a livello inconscio. Creando consapevolezza su questo e permettendo a ciò che vuole essere visto, ascoltato e o sentito, crei uno spazio in cui riduci la paura e permetti l'amore.

#AdoptieCoach
www.adoptiecoach.frl

Originale in olandese

Balanceren tussen liefde en verlies

De liefde die we voor onszelf en voor anderen voelen, wordt vaak bepaald door hoe jij als kind de lieefde van je moeder hebt ervaren. Moederliefde in combinatie met de mate van “aanwezigheid” van moeder en kind.

Heb jij de moederliefde ontvangen, verloren of is dit een onvervuld verlangen. Heb jij veiligheid ervaren of ben je constant alert en voel jij je onveilig. Heb jij je verbonden gevoeld en leef je met de wetenschap dat je ergens toe behoort of is het gevoel van uitverbinding zijn en het niet toebehoren altijd aanwezig geweest.

Balanceer je met of zonder vangnet, durf jij de liefde te nemen en de verbinding aan te gaan of beweeg je vanuit de angst voor verlies en zorgt dit voor isolatee.

Deze processen spelen zich voortdurend op onbewust niveau af, door hierover bewustzijn te creëren en toe te laten wat gezien, gehoord enof gevoeld wil worden, creëren je een ruimte waarin jeind en de liefde.

#AdoptieCoach
www.adoptiecoach.frl

La solitudine della perdita della madre

di Mila Konomos, adottato dalla Corea del Sud negli Stati Uniti. Poeta, artista, attivista.

Mila con il suo bambino, abbracciando tutto ciò che era perduto per lei da piccola, separata dalla madre.

Sto elaborando molto la solitudine di #MotherLoss ultimamente.

Intellettualmente, so cosa coltivare il dialogo interiore. So di non essere solo. So di avere persone nella mia vita che si prendono cura di me e mi apprezzano.

Ma questa solitudine è più profonda di quella.

Questa solitudine è la solitudine della Madre Perdita.

Mi sento così solo così spesso perché non ho una Madre.

Ho perso la mia prima madre a 5 giorni.

Ho perso mia madre adottiva a 6 mesi.

Sono cresciuto con una madre che non riusciva a vedere il mio trauma. Quindi, non sapeva come amarmi o confortarmi attraverso la perdita, il dolore e il dolore della mia adozione.

Mi sento solo perché sono sempre stato solo nel mio dolore e nel mio dolore.

Mi sento solo perché ho passato la maggior parte della mia vita a piangere da solo.

Mi sento solo perché raramente ho saputo cosa significa non essere soli, non solo fisicamente ma anche emotivamente.

Mi sento così solo così spesso, perché Mother Loss è una perdita che rimane per tutta la vita.

Non c'è modo di sostituire una Madre Perduta.

Nessun altro al mondo può compensare una Madre Perduta.

Una sola Madre mi ha portato nel suo stesso corpo. Il battito del cuore, il respiro e la voce di Only One Mother sono stati ciò che ho sentito per 9 mesi. Il suo profumo, il suo viso erano come il mio.

Di recente ho visto un documentario durante il quale il narratore ha detto: "I bambini pensano di essere parte di chiunque siano dentro".

Questo è profondo nel contesto degli Adopti separati dalle nostre madri quando erano bambini. Dobbiamo aver sperimentato la separazione dalle nostre madri quasi come se fossimo strappati in due, strappati a noi stessi. Divisi violentemente.

Devo permettere a me stesso di soffrire per questa perdita della madre. È eterno. Anche 12 anni dopo la riunione, Mother Loss rimane. Non potrò mai riavere la Madre che ho perso. Non riesco a recuperare gli oltre tre decenni della mia vita in cui sono stato perso, aggravato dalla perdita della lingua, della cultura e della geografia.

C'è un dolore e una solitudine difficili da descrivere quando trovi quello che stavi cercando da tutta la vita eppure ti sfugge ancora tra le dita.

Questo dolore di essere così vicino eppure ancora così lontano.

Come se guardassi da una finestra ma non riuscissi mai a entrare.

Mila con suo figlio e un libro speciale per bambini coreano intitolato "Waiting for Mama".

Per saperne di più su Mila, seguila sul suo sito web, L'imperatrice Han. Il suo ultimo album di poesie Santuario uscirà a maggio 2021.

#adoption #transracialadoptee #adoptionreunion #adoptee #adoptionstrauma #adoptionloss #adopteevoices

Immagina di perdere i tuoi genitori due volte!

di Bina Mirjam de Boer adottato dall'India ai Paesi Bassi.

Era il 10 ottobre 1990. "Immaginare” di John Lennon trasmesso alla radio. Ho sentito la mia mamma adottiva al telefono dire a mia sorella che nostro padre è morto...

14 anni e di nuovo orfana.
Mio padre adottivo è morto improvvisamente a causa di un errore medico dopo un intervento di ernia. Di conseguenza, la nostra famiglia non sarebbe mai stata completa.

Da bambino ciò che mi circondava spesso mi diceva di essere grato per la mia nuova vita con i miei nuovi genitori. Nessuno mi ha detto che l'adozione non solo ti fa avere nuovi genitori, ma l'adozione ti fa anche perdere i tuoi genitori due volte.

Il dolore e la tristezza che provavo a 14 anni erano immensi e la solitudine era insopportabile. Allora non capivo che non solo piangevo la perdita del mio padre adottivo, della mia sicurezza e della mia nuova famiglia, ma che la perdita aveva innescato il mio vecchio trauma.

Oggi so di non essere solo in questo. Molte persone adottate hanno traumi che hanno avuto origine prima di essere adottate.

Traumi invisibili e imprevedibili e innescati dalla perdita. Perdita di un animale domestico, casa, amicizia, salute, lavoro, divorzio di genitori adottivi o perdita di una persona cara o dei genitori adottivi.

A volte i traumi infantili precoci sono troppo grandi con tutte le conseguenze. Ma spesso la conoscenza del trauma della perdita può aiutare con la rinuncia e l'adozione, dobbiamo dichiarare questa reazione "anormale" a un apparente piccolo evento.

Le circostanze che circondano la morte del mio padre adottivo mi hanno aiutato a rendere la mia missione quella di creare un'assistenza post-vendita consapevole attraverso e per le persone adottate.

In AFC notiamo che gli adottati beneficiano di coach per l'adozione specializzati in rinuncia e adozione. Questo perché anche gli stessi adottati hanno subito perdite simili. Conoscere la solitudine e la tristezza, portare il proprio destino e sopravvivere al dolore.

E oggi mi consolo con il pensiero che mio padre adottivo è orgoglioso di me, della mia passione e spinta. E che questo non ha reso la sua morte del tutto inutile….

#Al'adozione non è una favola

In affettuoso ricordo, Nico Brinksma.

Giornata della memoria degli adottati

Per Giornata della memoria degli adottati Voglio evidenziare e onorare coloro che hanno tentato il suicidio e anche coloro che sono morti di suicidio. Questo è un argomento all'interno dell'adozione che richiede molta più attenzione e risorse. Perdiamo adottati a causa del suicidio perché non ci sono abbastanza supporti per riconoscere e consentire la guarigione dalle perdite che molti subiscono.

Ho scritto questo perché ho capito questo grido di aiuto da qualcuno che sto attualmente sostenendo e suona della verità che sperimentiamo nell'essere abbandonati. La nostra rinuncia non è un'azione una tantum senza conseguenze: la nostra perdita è vissuta internamente a un livello molto profondo e, per alcuni, è percepita ogni momento, ogni giorno e può diventare opprimente!

voglio andare a casa!”

Questo è il grido di un giovane che si dibatte, penzolando dal cappio creato per se stesso.

In questi momenti più vulnerabili, il dolore è così intenso e crudo che non riesce a vedere altro modo per avere un po' di pace.

Come mai arriva a questo momento?

È una vita di dolori incompresi che si accumulano, senza parole per esprimere.

È una rabbia fisica e rabbia per non aver capito perché lei lo ha lasciato, non era abbastanza bravo? È stata colpa sua?

Fin dalla tenera età il corpo si interrompe, il suo unico meccanismo di sopravvivenza.

L'amore non vince questo dolore, angoscia e confusione! L'amore non può penetrare.

Chi è lui? Come è finito qui, in un paese diverso, circondato da persone che non sono sue per natura? Questo non è quello che voleva! 

Generazioni perse: il loro trauma risiede nel suo corpo.

L'oscurità si insinua nella sua anima.

Nessuna via d'uscita? 

Soltanto speranza solleverà... la troverà. 

Quello che ricorda i suoni e i movimenti delle sue cellule del corpo.

Sarà la sua unica possibilità di vivere.

Qualcuno può aiutarlo a tornare a casa... da lei?

Allora forse avrà un senso. 

Questa perdita e questo dolore lui non capisce. 

La casa è dove vuole essere!

In onore di coloro che abbiamo perso e che hanno lottato per tutto questo, e per coloro che ancora lottano ogni giorno, non sei solo!

Pagina commemorativa dell'ICAV

risorse

Il corpo tiene il punteggio di Bessel van der Kolk
La ferita primordiale di Nancy Verrier

Pubblicazione....
Italiano
%%piè di pagina%%