Recensione di Fare i conti con la ferita primordiale

Rebecca e Jill

Fare i conti con la ferita primordiale è un film condotto da adottati creato da Rebecca Autumn Sansom e sua madre naturale Jill. Insieme esplorano ciò che Ferita Primordiale è e come ha influenzato le loro vite.

Questo film parla davvero del viaggio di Rebecca per venire a patti con chi è; dare un senso all'essere adottati; comprendere il profondo dolore e la perdita che ha provato nella sua vita; esplorando come non sia solo il suo viaggio ma anche molti altri adottati; venire a patti con l'ascolto del viaggio della sua madre naturale e la comprensione che questa esperienza ha temi universali.

Penso che sia una fantastica esplorazione degli impatti profondi creati quando si separano una madre e un bambino; ascoltare e vedere l'esperienza vissuta da entrambi i lati: l'adottato e la sua madre naturale. È anche perspicace nel dimostrare la realtà comune di come i genitori adottivi facciano fatica a comprendere il significato e a venire a patti con il trauma da cui hanno costruito la loro famiglia. 

Spesso durante la riunione noi adottati siamo presi nel mezzo di problemi emotivi in competizione e a volte possiamo assumerci troppa responsabilità di tenere lo spazio per tutti. Personalmente ho sentito che il film di Rebecca è un modo così potente per mantenere lo spazio per se stessa e raccontare la sua storia, bravo!

Amo la gamma di esperti all'interno di questo documentario, in particolare tutta l'esperienza vissuta e il modo in cui i professionisti si intrecciano tra le storie personali. È così importante capire l'enorme rete di persone interconnesse in adozione, i ruoli che svolgono, come siamo tutti influenzati. È stato particolarmente toccante vedere il viaggio longitudinale di riconnessione facilitato dall'assistente sociale di Jill, a cui chiaramente importava molto.

Alla fine questo film mi ha colpito per la sua verità e convalida per tutti gli adottati che non possono semplicemente "andare avanti" e agire come se la separazione dalle nostre madri naturali non avesse alcun impatto su di noi. Nel complesso, il messaggio per me suona vero: che affinché avvenga una guarigione profonda nell'adozione, è necessario che ci sia un profondo calcolo degli impatti causati dalla separazione di una madre dal bambino e il riconoscimento che questi sono per tutta la vita.

Per saperne di più sul documentario, puoi visitare Rebecca's sito web.

ICAV è in esecuzione adottato eventi online questo settembre, dove gli adottati avranno accesso per vedere il documentario e successivamente partecipare a un gruppo online per una discussione post film.

Italiano
%%piè di pagina%%