Cosa ho perso quando sono stato adottato

Oggi mi guardo intorno e non ho una famiglia in vista. Ero lacerato alle radici quando sono nato nelle Filippine in condizioni di indigenza nel 1985, sono rimasto orfano alla nascita e adottato nel 1987.

In duplice modo, il mio processo di adozione internazionale aveva sistematicamente cancellato la mia intera eredità e la conoscenza dei miei antenati. Mentre mi legavo permanentemente a persone che non avevano alcun interesse a preservare o mantenere intatta la mia nazionalità e cultura di nascita.

Non so perché ciò sia dovuto accadere durante il processo di adozione.

Perché il passato doveva essere cancellato in modo così efficiente come se non fosse mai esistito.

Perché tutto questo doveva essere cancellato?

Le narrazioni dei miei nonni, le narrazioni dei miei bisnonni, le voci di tutta la carne e il sangue e le ossa che hanno fatto il mio DNA oggi.

Perché le loro storie hanno dovuto lasciarmi?

Era perché ero marrone?

È stato perché sono nato nelle Filippine, che nella storia è sempre stato un paese in via di sviluppo, emarginato con un passato colonizzato?

Era perché ero un bambino vulnerabile che non aveva voce in capitolo o diritti sulla mia stessa vita in quel momento? Era perché i miei ricordi e la mia identità non avevano importanza?

Ho dovuto essere separato dal mio paese di nascita e dalla lingua materna del mio paese di nascita per essere salvato da una famiglia più privilegiata?    

E perché le restanti informazioni biografiche erano così incredibilmente inutili e irrilevanti? E perché ho dovuto aspettare fino all'età di 18 anni per ricevere anche quelle informazioni, quali parti di esse, ho scoperto in seguito da una riunione con la mia madre naturale, non erano nemmeno vere.

Mi sto lamentando perché sono rimasta orfana?

O mi sto lamentando perché c'erano parti di questo processo di adozione che era sistematicamente disumano, inclusa l'adozione di me da una coppia caucasica del Midwest che non aveva mostrato alcun interesse a preservare la mia eredità culturale o a mantenermi in contatto con la lingua del mio paese natale. Come mostra, anche in quella documentazione di adozione, non avevano alcun interesse per la mia eredità.

Non sapevo che se avessi mantenuto questa connessione quando ero un bambino marrone vulnerabile e sostanzialmente acquistato da una famiglia bianca privilegiata, sarei stato in grado di tornare nelle Filippine nella mia età adulta, il mio paese natale, e avrei essere in grado di parlare fluentemente, il che mi avrebbe dato un percorso molto più semplice per rivendicare la mia cittadinanza.

Anche il mio nome di nascita, perché i miei genitori adottivi che non mi hanno mai conosciuto hanno improvvisamente avuto il diritto di cambiare il mio nome di nascita quando mi hanno adottato/acquistato?

Perché erano stati dati loro dei diritti?

Quali diritti mi sono stati sottratti in questo duplice processo?

Dove è andata a finire la mia cittadinanza nel mio paese natale quando sono stata adottata?

Perché tutto questo ha dovuto lasciarmi quando sono stato adottato?

Puoi leggere l'articolo di Stephanie: Sulla strada del recupero, seguila a Weebly o Instagram @starwoodletters.

Asta d'arte per ICAV

Come risultato della mia partecipazione a Gruppo di lavoro dell'Aia per le pratiche illecite in adozione riunione di maggio, ho incontrato oltre 20 rappresentanti dell'Autorità Centrale. Uno di loro era il Direttore Esecutivo del Comitato per le adozioni internazionali (ICAB) nelle Filippine. lei ha invitato ICAV come relatore ospite al 15a consultazione globale filippina sui servizi di assistenza all'infanzia a settembre di quest'anno. Chi meglio parlare di Anna che è un filippino adottato all'estero e rappresentante ICAV da lungo tempo!

Il lavoro che svolgiamo in ICAV viene svolto attraverso il tempo e l'impegno del volontariato. Viaggiare in tutto il mondo per condividere la nostra esperienza vissuta è costoso, quindi è molto apprezzato quando gli altri riconoscono il costo personale e si offrono di aiutare.

Il fantastico e talentuoso Gabby Malpas (Rappresentante ICAV NSW) è stata generosa donando 3 opere d'arte per aiutare Anna a partecipare. Gabby sta eseguendo un online Asta d'arte e il ricavato viene devoluto per contribuire alle spese di viaggio di Anna. Se vuoi supportare questo, vai alla pagina Facebook professionale di Gabby Asta d'arte di Gabby, trova l'immagine su cui vuoi fare un'offerta e aggiungi la tua offerta nel commento entro mercoledì 31 luglio 23:59 AEST. Vince il miglior offerente e il ricavato sarà devoluto, con deducibilità dalle tasse australiane, alle spese di viaggio di Anna.

Vorrei ringraziare personalmente Gabby per la sua straordinaria generosità in questo caso specifico, ma anche per il suo lungo ruolo all'interno dell'ICAV come uno dei nostri rappresentanti del NSW! Gabby dedica il suo tempo a molte aree del supporto post-adozione. Lei continua a gestirla corsi di acquerello per adolescenti cinesi adottati a Sydney come parte del suo ruolo di mentore per i giovani adottati e dona opere d'arte a vari genitori adottivi e organizzazioni di supporto post-adozione in tutto il mondo perché è appassionata di aiutare i suoi compagni adottati.

Ecco le 3 opere d'arte che Gabby sta donando per le spese di viaggio di Anna:

Tutto ciò di cui hai bisogno è l'amore
Acquerello e tempera su carta Arches. 24 x 28 cm. Senza cornice. Prezzo consigliato $600AUD.
Storia: Per molti anni il mantra di adozione standard è stato "tutto ciò di cui hai bisogno è amore". Apprezzo il sentimento e sono grato ai genitori per aver aperto i loro cuori quando adottano un bambino.
Tuttavia, ora sappiamo che l'amore a volte non è sufficiente nel caso dei bambini adottati. Possono esserci traumi invisibili e problemi che devono essere affrontati e, nel caso dell'adozione internazionale e transrazziale, devono essere presi in considerazione i problemi relativi all'identità, alla discriminazione razziale e alla perdita di cultura.
Questo può essere fonte di confusione poiché l'esperienza di vita del bambino sarà diversa da quella dei suoi genitori adottivi e il bambino adottato potrebbe essere completamente impreparato a un mondo di dolore una volta che lascerà la sicurezza e la sicurezza del suo ambiente domestico e della comunità.
Affrancatura: $18 in Australia. $35AUD ovunque.

Non ti amerò per molto tempo
Acquerello e tempera su carta Arches. 39 x 28 cm. Senza cornice. Prezzo consigliato $975AUD.

Storia: Il feticismo delle donne asiatiche è ancora prevalente e apparentemente accettabile molto tempo dopo che è stato ritenuto inaccettabile per altre razze.
Non voglio/non posso lamentarmi del mio trattamento da giovane donna: non sono un angelo e ho restituito più di quello che ho ricevuto, ne sono certo. Ma l'ho dipinto per quelli che verranno dopo di me: meritano di meglio.
Affrancatura: $18 in Australia. $35AUD ovunque.

Alzati sopra di esso                                                                                                                                           Acquerello e tempera su carta Arches. 27,5 x 30 cm. Senza cornice. Prezzo consigliato $800AUD.
Storia: in quanto asiatico che vive nei paesi occidentali, gli incidenti razzisti non sono rari.

Essendo un'adottato cresciuto in una famiglia bianca, non ho imparato come percorrere questo percorso e le mie esperienze sono state respinte in quanto non era un'esperienza condivisa.
Il consiglio ben intenzionato dato costantemente di "levarsi al di sopra" è stato incredibilmente dannoso. Ha respinto le mie esperienze, mi ha messo a tacere e di conseguenza sono cresciuto con una bassissima autostima, molti dubbi su me stesso e una rabbia che mi sorprende ancora oggi.
Affrancatura: $18 in Australia. $35AUD ovunque.

 

 

 

 

 

 

L'appello di un filippino adottato per non essere cancellato

Caro Comitato per le adozioni internazionali (ICAB) delle Filippine,

Sono un filippino americano adottato di 33 anni e mi rifiuto di essere cancellato. Mi rifiuto di essere ignorato. Sono nato nelle Filippine e non è stata una mia scelta partire. Ma è una mia scelta tornare da adulta e riacquistare la cittadinanza. Perché, ICAB, sono ancora qui. E io sono un essere umano con diritti civili e merito questa scelta.

Ad oggi, ho richiesto la tua assistenza per la doppia cittadinanza e per recuperare anche il mio certificato di nascita filippino, ma non ho avuto tue notizie né ho ricevuto supporto per le mie richieste.

Perché tu, chiedi? Perché continuo a contattarmi e a consultarmi? tu? E perché è importante, ti chiedi?

Ti cerco, ICAB, perché sei stato il custode dei miei registri biologici. Sei stato il magazzino della mia storia filippina e gli ultimi resti della mia identità filippina. Tu sei il testimone legale della mia situazione di orfana. Sei stato lo scrittore e trascrittore del mio ultimo passato filippino rimasto. Sei stato l'osservatore, supervisionando il mio benessere poiché ho vissuto in un orfanotrofio nelle Filippine dall'infanzia fino all'età di due anni. Sei stato il responsabile del mio processo di adozione internazionale dalle Filippine agli Stati Uniti. Sei stato il selezionatore, approvando i miei genitori adottivi e gli unici custodi.

Sei stato il padrone di casa che ha trasferito la mia proprietà filippina vacante in un altro paese, trasferendomi al processo di adozione di Holt International negli Stati Uniti, per farmi naturalizzare. Ora sei il mio tesoro vivente dell'ultimo di me, che custodisce i miei file umani, la storia, il patrimonio e i restanti diritti del mio paese di nascita. Quindi, per favore, non ignorarmi ora, quando ho più bisogno di te, per aiutarmi a recuperare la mia storia. Tu sei quello che sa meglio, di ciò che è stato perso. Per favore, non abbandonarmi ora.

So di essere solo un'adottato, che condivide un appello per non essere cancellato. Ma un adottato è vitale per le Filippine, perché una cancellazione è un intero lignaggio di eredità e discendenza filippina. Un adottato, rappresenta tutti gli adottati filippini perché trascurarne uno, sta permettendo a una diversa direzione amministrativa di prendere forma, e i valori umani andranno persi con questo atteggiamento e operazione di cancellazione. Trascurare i bisogni di un adottato filippino abbasserà l'asticella per gli altri. Questa azione degraderà le virtù che riflettono tutte le nostre agenzie di adozione, le discipline umanistiche globali e i diritti civili.

Per favore, concedimi l'accesso al mio certificato di nascita filippino. Per favore, consenti alle mie informazioni di essere recuperate in modo rapido, per favore non darmi ostacoli nelle mie richieste. Per favore, approvami per la cittadinanza poiché tu sei l'unico chi può dimostrare la mia eredità filippina. Per favore, supportami. Per favore, ascolta i miei bisogni oggi e domani. Per favore, aiutami a cercare di creare un nuovo percorso verso la cittadinanza e una migliore relazione con l'immigrazione nelle Filippine, a causa di ciò che questa azione rappresenta. Perché, non sono solo un adottato filippino, ma tutti gli adottati filippini. E tu sei l'ultimo mondo rimasto e colla che tiene tutti i nostri resti, insieme.

Tu, ICAB, sei il custode di tutti i nostri futuri nelle Filippine, e nessun altro può governare la nostra cittadinanza passata e futura tranne te.

Così, oggi, spingo per un altro passo verso la riunione. Oggi, spingo per un maggiore riconoscimento della mia storia umana. Oggi, spingo per il riconoscimento regolamentato dei miei diritti civili. E oggi, spingo per un percorso di ritorno alla cittadinanza nella mia terra natale, la mia patria, il mio paese di nascita da dove sono nato, nelle Filippine.

Questo fino ad oggi, è un obiettivo vitale per il motivo per cui è importante mantenere tutti i registri di nascita e le informazioni degli adottati filippini legittimi, accessibili e recuperabili in ogni momento. Come in questa azione collettiva, positivamente orientata agli obiettivi, noi, insieme, manteniamo ICAB eretto con i valori intrinseci su cui è costruita la nostra comunità globale e il senso di Philippine Kapwa.

Caro ICAB, dovremo lavorare insieme ora, per essere in grado di ricucire l'identità nelle Filippine perché l'obiettivo dell'adozione non è regalare, né cancellare, ma ristrutturare e ricostruire. L'adozione è una soluzione positiva, così come questa richiesta, che si allinea con l'obiettivo di tutte le adozioni internazionali.

La natura stessa di tutti gli sforzi di adozione combinati è la compassione.

Una nota positiva, posso immaginare gli adottati filippini in grado di restituire ciò che abbiamo imparato durante il nostro viaggio all'estero. Non siamo del tutto persi nelle Filippine. Possiamo reimparare cos'è che abbiamo dimenticato di aver vissuto lontano dal nostro paese natale per così tanto tempo. Possiamo costruire nuove connessioni e relazioni con la cultura delle Filippine e riguadagnare un nuovo senso di identità riproposta per aiutare le Filippine a diventare un leader più forte nella diversità. Possiamo aiutare l'economia filippina e globale. Possiamo imparare gli uni dagli altri. Possiamo guarire il passato e quella dolorosa separazione, con speranza.

Quindi per favore ICAB, non cancellarmi. Per favore, non ignorarmi. Per favore, vedetemi ancora come una parte del nostro paese, le Filippine, la patria che ha plasmato il mio destino e il paese in cui sono nato come cittadino, molto tempo fa. ti imploro. Per favore, non dimenticare di cosa sei stato responsabile, portandomi dentro tanti anni fa. Per favore, non vedere le mie richieste e domande di oggi come banali. Per favore, non ignorare le mie email. Per favore, non ignorare la chiamata del mio cuore a ripristinare i miei diritti civili nel mio paese di nascita. So di essere stato via per un po' di tempo, ma sono ancora qui e non ho dimenticato da dove vengo. Per favore, non arrenderti con me, Filippine.

Perché mi rifiuto di rinunciare a te.

Cordiali saluti,
Stephanie Flood

Nome di nascita: Desiree Maru
Paese di nascita: Filippine
Rinuncia: giorno di nascita a Cebu, Filippine
Orfanotrofio circa 1985: Asilo de la Milagrosa
Agenzia per le adozioni degli Stati Uniti utilizzata nel 1987 circa: Holt International

MOVEnSHAKE per i giovani adottati

Ciao! Mi chiamo Anna e sono un'adozione internazionale filippina che è arrivata nel soleggiato Queensland (QLD) in Australia all'età di diciotto mesi. Sono stato molto fortunato ad essere cresciuto in uno dei centri più multiculturali di South Brisbane, quindi non ricordo di aver sperimentato enormi quantità di razzismo o discriminazione.

Per il mio viaggio di adozione la lotta più grande è stata cercare di dare un senso all'angoscia del rifiuto e nascondere la paura costante dell'incertezza che avevo sperimentato così presto nella vita. I miei genitori adottivi hanno fatto tutto il possibile, credendo fermamente che l'amore potesse aggiustare tutto ciò che ha aggravato il mio senso di colpa debilitante per essere un bambino "buono" e "felice" - quando sotto la superficie ogni sorriso falso mandava crepe strazianti attraverso il mio guscio interno.

Quando ho compiuto cinque anni i miei genitori hanno adottato un'altra figlia dalle Filippine. Avevo una segreta speranza che avere un altro bambino marrone nella nostra famiglia potesse aiutarmi a sentirmi meno solo, ma ho scoperto presto che sarebbe stata completamente l'opposto di me. Questo bambino estremamente carino e frizzante, anche oggi, sarà spesso al centro di qualsiasi incontro sociale riempiendo la stanza di risate, mentre io ancora lotto con una sfortunata combinazione di ansia sociale e dubbi su me stessa. Quando correvo nella stanza di mia sorella in lacrime per aver bisogno di qualcuno con cui parlare delle mie lotte per l'adozione, lei lasciava la stanza prima che potessi finire una frase o semplicemente mi fissava in silenzio con un'espressione vuota. Solo di recente mi sono reso conto che questa incapacità degli altri di sedersi e stare con me nel momento del bisogno, mi ha portato a sviluppare la paura di raggiungere altre persone, compresi altri adottati, a causa del timore di ulteriori rifiuti e abbandoni.

Quindi, nel corso del tempo, e mentre faccio più del mio viaggio, ho imparato ad essere più coraggioso e a temere il fallimento e il rifiuto nel modo giusto. Ho iniziato a partecipare alle riunioni di adozione e volevo essere più coinvolto dietro le quinte con le famiglie adottive internazionali del Queensland (IAFQ) e la Giornata internazionale dell'adozione. Attraverso questo gruppo di sostegno ho conosciuto delle bellissime famiglie adottive e degli incredibili adottati. Ho trovato incoraggiamento e speranza nella connessione con altre persone che sanno per esperienza cosa vuol dire perdere la famiglia e gli amici perché semplicemente non capiscono le indescrivibili difficoltà dell'adozione.

Mentre continuavo a spingere i confini della mia zona di comfort, mi sono connesso con ICAV e ho stretto meravigliose amicizie con Lynelle, Lan e altri incredibili adottati. Ora posso partecipare a gruppi di sostegno per adottati senza sentirmi pietrificata all'idea di essere finalmente vista e ascoltata per quello che sono. È stato liberatorio essere me stesso autentico, possedere le mie imperfezioni, i miei difetti e le mie stranezze, mentre continuo a ricostruire la mia identità.

Con una percezione più audace di me stesso e del mondo in cui vivo, è cresciuta una passione dal luogo che una volta generava solo oppressione. Una delle cose che amavo da bambino era mettere musica a tutto volume nella mia stanza e provare alcuni passi di danza funky. Per fortuna all'epoca nessuno doveva assistere alla mia terapia "unco", ma questo è assolutamente ciò che significava per me. Dopo aver considerato le somiglianze che gli adottati internazionali hanno tra loro, ho iniziato a vedere un'opportunità per un gruppo guidato da adottati. Mi sono reso conto che a Brisbane ci sono diversi gruppi di danza culturali adottati che sono principalmente guidati e organizzati dai genitori, quindi ho pensato che questo potrebbe essere il collegamento ideale di noi adottati per connetterci gli uni con gli altri attraverso i confini dell'etnia.

Da qui, MOVEnSHAKE cominciò a prendere forma e ritmo. Quello che originariamente doveva essere solo un gruppo di adolescenti per adottati internazionali, ora ha portato a due gruppi di età separati. Il Juniores gruppo, dagli otto ai dodici anni e il Adolescente gruppo dai tredici ai diciassette anni. La differenza di età massima in ogni gruppo è di cinque anni per aiutare a coltivare la connessione. Entrambi i gruppi si susseguono la prima domenica delle vacanze scolastiche del Queensland come un modo per connettersi con gli adottati e per divertirsi un sacco sperimentando diversi stili di danza.

Ad aprile 2017, abbiamo avuto il nostro primissimo MOVEnSHAKE sessione con un'incredibile affluenza di quasi quattordici partecipanti per ogni fascia d'età! L'atmosfera dello studio di danza era piena di energia ed eccitazione per il tema Hip Hop. Sebbene non sia affatto un istruttore di danza professionista, c'è un'intenzionalità e una struttura nelle sessioni per aiutare a coltivare fiducia, connessione e input da tutti i partecipanti. Iniziamo con un divertente gioco introduttivo e passo il tempo a pianificare e praticare una routine di ballo da condividere con il gruppo. Abbiamo trascorso del tempo lavorando con la routine e come gruppo abbiamo imparato e adattato le mosse l'una dall'altra, passando anche del tempo a stupirci le une con le altre. Ho dato ai gruppi l'opportunità di decidere se volevano avere un po' di tempo per mettere insieme il proprio set di danza, che in seguito tutti abbiamo avuto modo di mostrarci l'un l'altro.

Col passare del tempo il piano per MOVEnSHAKE consiste nell'invitare gli adottati a condividere il loro stile e i loro generi di danza culturale con il gruppo.

Ad oggi ne ho eseguiti solo due MOVEnSHAKE sessioni ed entrambe sono state fantastiche! Sono stupito dall'incredibile talento ed energia di tutti i partecipanti e continuo a essere incoraggiato dal loro coraggio e dalla loro volontà di farsi vedere e mettersi in gioco. È un'immensa gioia sapere che i bambini vengono incoraggiati e supportati dai loro genitori a partecipare e partecipare MOVEnSHAKE. Alcune famiglie viaggiano lungo la costa e attraverso il confine di stato come un enorme testamento alla dedizione e all'apprezzamento dei genitori per il gruppo di collegamento guidato dagli adottati. Ci sono già richieste per iniziare una fascia d'età ancora più giovane, per bambini di appena sei anni.

Lo spazio e l'ambiente per coltivare queste inestimabili connessioni di adottati è esattamente ciò che sono cresciuto desiderando e di cui avevo bisogno ma anche temendo. Testimoniare il potenziale per le amicizie durature che hanno già iniziato a svilupparsi è una grande motivazione per me per continuare a mantenere ed evolvere MOVEnSHAKE. Il modo più semplice per spiegare la mia pazza passione e il mio cuore per aiutare gli altri adottati è che sono arrivato a un punto del mio viaggio in cui non volevo che l'adozione mi colpisse continuamente. Invece ho deciso di trovare modi per influenzare l'adozione. Quindi sono super entusiasta di continuare questo viaggio!

Di seguito sono riportati alcuni commenti e feedback di alcune delle bellissime MOVEnSHAKE partecipanti:

Quello che amo e mi piace di più di MOVEnSHAKE è la diversità dei bambini che partecipano all'attività divertente. Gli adottati provengono da luoghi come Filippine, Etiopia e Taiwan, il che porta a una vasta gamma di persone che si divertono insieme. La libertà che otteniamo da MOVEnSHAKE è sempre sorprendente. Tutti possono esprimersi senza timore di critiche e giudizi da parte degli altri adottati.”

Alex

“È stato molto divertente e abbiamo potuto ballare in stile libero, il che è fantastico. La cosa migliore è che tutti i nostri amici sono venuti e hanno potuto scegliere uno stile per la prossima volta. Abbiamo anche imparato danze diverse alle canzoni e se potessi descrivere MOVEnSHAKE in due parole sarebbe "energico" e "divertimento”. Non so come abbia fatto Anna, ma è stato divertente e fico uscire con gli amici che non vediamo molto spesso".

Mitia

“Move n Shake è fantastico! È un buon modo per stare insieme ai miei amici e divertirsi. Penso che sia importante per me essere in grado di connettermi ad altri adottati per sapere che non sono solo e ho amicizie che mi capiscono. Mi permette anche di incontrare nuovi amici”.

sorayut

Per chiunque sia interessato a partecipare o essere coinvolto in MOVEnSHAKE, si prega di contattare Anna.

Pubblicazione....
Italiano
%%piè di pagina%%