I pensieri di Dario

Sono nato Dario Baquero il 13 dicembre 1979 a FANA, un orfanotrofio nel centro di Bogotà, Colombia. Sono di sangue misto, Chibca (Muisca) e spagnolo, ma è con la mia eredità Chibca che mi identifico di più.

Ho sempre avuto la pelle scura e i lineamenti indiani, ma è stato solo all'età di 14 anni che ho cominciato a mettere in dubbio la mia eredità. All'inizio erano solo piccole cose a suscitare il mio interesse, come i libri che avevo letto e la musica che avevo ascoltato. Sembrano innescare qualcosa di più profondo dentro di me. Ho iniziato a fare ricerche sulla storia della Colombia e ho scoperto dei nativi americani che vivevano lì - e come il sangue dei Chibca viveva in molte delle persone di oggi, anche se potrebbero non essere consapevoli della loro eredità. Da quel momento in poi mi sono identificato completamente con i miei antenati nativi americani e ho digerito avidamente tutto ciò che potevo trovare sulle culture dei nativi americani. Tutto aveva un senso per me, come se una scatola che era stata rinchiusa dentro di me si fosse aperta all'improvviso.

Avevo sempre saputo di essere venuto dal Sud America, ma il colore della mia pelle e la sua origine non erano mai stati un problema. Improvvisamente, attraverso tutta questa ricerca, mi era stata data una spiegazione e un significato più profondo alla mia esistenza e al mio rapporto con tutte le cose intorno a me. L'identificazione con la mia eredità non era arrivata in un momento migliore.

In un periodo in cui la maggior parte degli adolescenti è piena di angoscia, io ero pieno di pace interiore e un sentore di una comprensione del mio posto nel mondo basata sui miei antenati e sul modo di pensare dei nativi americani. Mi ha dato un senso di scopo e appartenenza che vive ancora fortemente in me oggi.

Sono stata adottata circa 9 settimane dopo la mia nascita e il mio arrivo in Australia. Non sono mai tornato in Colombia e non parlo spagnolo, con grande sgomento di molti sudamericani che ho incontrato. Ma non mi pento di essere stato adottato. In effetti lo considero una benedizione datami da una persona estremamente altruista. Se fossi rimasto in Colombia e fossi cresciuto lì, probabilmente vivrei in povertà e ignaro della grande eredità che ho ereditato. Potrei anche essere morto.

Ho avuto una buona adozione e mi ha fornito opportunità che altrimenti non avrei avuto. Sono eternamente grato per questo mentre ora cerco di fare il lungo viaggio di ritorno alle mie radici e alla riscoperta della mia antica eredità.

Per quelli di voi che non hanno ascoltato la mia musica da tredicesimo figlio, ora ho una pagina su mp3.com.au dove puoi ascoltare la mia nuova traccia”Sinfonia dell'uomo“.

Dario

lascia un commento cancella risposta

Pubblicazione....
Italiano
%%piè di pagina%%