Riunione dei consiglieri senior del PM australiano

Incontro ICAV con i Consiglieri Superiori del Presidente del Consiglio dei Ministri

1F9A8226
In alto a sinistra: SueYen, Sharna, Rupali In basso a sinistra: Lynelle, HeeRa, Dominic

Data: lunedì 27 aprile 2015
Orario: 11:00 – 13:00

Accoglienza
Grazie per l'opportunità!

Senior Advisers Presentarsi e delineare i propri ruoli, responsabilità ed esperienza in ICA fino ad oggi.

Il nostro obiettivo per questo incontro: portare all'attenzione del PM che i bambini che sono i migliori interessi sono al centro della politica dell'ACI, siamo noi! Siamo cresciuti e molti di noi hanno lavorato per anni nella più ampia comunità dell'ICA per aumentare la consapevolezza di cosa significhi questo viaggio. Pensiamo in modo critico all'adozione e vorremmo che il governo ci includesse nelle discussioni politiche, come gruppo da consultare, con l'obiettivo di migliorare i risultati e le esperienze dell'ACI per tutti i soggetti coinvolti, ma in particolare per gli adottati come noi.

Ciò che apprezziamo dell'attuale governo è:

Tony Abbott ha portato l'adozione internazionale al centro dell'attenzione nazionale e in molti modi questo ha successivamente creato un dibattito tanto necessario all'interno della comunità delle adozioni e ci ha sfidato a pensare a come possiamo avere un impatto e creare il cambiamento necessario in cui crediamo. Apprezziamo e applaudiamo che il Il governo ha mantenuto il controllo dell'adozione non privatizzandola. Sicuramente supportiamo un modello più coerente e meglio finanziato in tutto il paese che supporti tutti i soggetti coinvolti per tutta la durata del percorso di adozione.

Il formato dell'incontro: Lynelle introdurrà ogni relatore adottato che condividerà un segmento di 5-10 minuti comprendente un breve pezzo sul proprio percorso di adozione seguito da 1-2 questioni sollevate in relazione alle sfide vissute.

Dopo ogni segmento, se necessario, concederemo 5 minuti di discussione.

 

Partecipanti del governo federale: Lucinda Barry (assente), consigliere senior per la politica di adozione del primo ministro; Leonie McGregor, consigliere senior per le politiche del governo del Primo Ministro; e Paula Gelo, Consigliere del Ministro Scott Morrison (responsabile della nuova hotline nazionale 1800 per le adozioni internazionali)

Partecipanti adottati IC (6):

Sue-Yen Bylund: Adoptee vietnamita residente in WA, WA Membro di NICAAG che fornisce consulenza all'ex AGD sull'ICA, cofondatore di International Adoptee Community ed ex rappresentante ICASN WA.

Dominic Golding: Adoptee vietnamita residente in VIC, membro di VANISH, assistente sociale e master in lavoro sociale, drammaturgo/attore, cofondatore di International Adoptee Community.

Rupali Karvouniaris: indiana adottiva residente in SA, adottata all'età di 12 anni e trafficata in Australia tramite l'ICA, si è riunita con la sua mamma bio alla fine del 2014.

Sharna Ciotti: Adottata coreana residente in SA, assistente sociale, educatrice adottiva per seminari di futuri genitori adottivi con il Dipartimento SA dell'ICA, volontaria con giovani adottati InterCountry.

HeeRa Heaser: Adottata coreana residente nel NSW, ricercatrice e dottoranda in Scienze sociali sull'adozione internazionale coreana in Australia e sui social media presso l'UNSW, membro fondatore del gruppo Korean Adoptees in Australian Network, riunita alla famiglia coreana nel 2004.

Lynelle Long: Adoptee vietnamita residente nel NSW, rappresentante Adoptee su NICAAG che fornisce consulenza all'ex AGD su ICA, fondatore/direttore di ICAV (ex ICASN), agente United Adoptees International, membro del Comitato NSW per l'adozione e l'assistenza permanente.

Ciascun Adoptee ha presentato un segmento di 5-10 minuti delineando: la propria esperienza e quindi come questo si collega a 1-2 punti principali proposti al governo federale da considerare. Un riassunto delle principali questioni sollevate:

Dominic Golding: bisogni aggiuntivi e successiva scoperta di bisogni aggiuntivi; obbligo di conservare a lungo termine le informazioni mediche complete da parte del Paese di invio; requisito per un'istruzione completa e continua per i professionisti australiani, ad esempio medici, psicologi, psichiatri, assistenti sociali

Sue-Yen: necessità di creare e mantenere continui servizi post-adozione dal paese di invio al paese ricevente tramite le autorità centrali, facilitati anche attraverso l'ambasciata e i servizi autorizzati, ad esempio assistente sociale, servizi di traduzione, ecc., accesso alle comunità di nascita e supporto continuo alle famiglie di nascita durante ricerca post. Necessità di uno standard nazionale di supporto post-adozione per gli adottati che ora sono cittadini australiani sulla base di risultati specifici della ricerca australiana, ad esempio la ricerca avviata dall'AGD e dalle autorità centrali dell'Aust durante i risultati del NICAAG.

Rupali: come una giovane adottata che ha fallito l'adozione e ha lasciato a se stessa dopo aver dovuto lasciare la famiglia adottiva, c'era un sostegno inadeguato per Rupali. Racconta dell'impatto di vivere la vita trafficata e della necessità di supporto durante la Reunion e oltre, ad es. traduzione, finanziaria, culturale, emotiva, viaggi

Sharna: necessità di una migliore rappresentanza degli adottati per la consultazione da parte del governo nella politica e che il governo sia consapevole del linguaggio utilizzato in modo da non mercificarci; comunicati stampa e relativo impatto sul sostegno agli adottati.

HeeRa: necessità di decisioni guidate dalla ricerca, ad es. le adozioni coreane sono il programma più grande e più antico e come le adozioni coreane non sono coerenti con l'UNCRC e le implicazioni per i paesi di invio non dell'Aia; l'importanza che i paesi di invio abbiano informazioni precise su nome e nascita; opinioni degli adulti adottati sulla trasparenza all'interno dell'ACI.

Lynelle: necessità di mantenere dati a lungo termine su come funzionano le adozioni e agire tempestivamente per prevenire reHoming, deportazione, interruzioni dell'adozione, ad esempio problemi esacerbati dalla mancanza di istruzione, privatizzazione dell'adozione che perpetua le adozioni per guadagno finanziario; punto di vista adottato sul declino dell'ICA; un numero crescente di adottati IC adulti sta spingendo affinché i governi riconoscano i loro diritti fondamentali sanciti dall'UNCRC; L'Aia sull'ACI ha i suoi difetti e le sue implicazioni che viviamo, da qui la necessità di una politica solida tradotta in pratiche realistiche che lascino un'eredità di adozioni moralmente ed eticamente sane nel futuro.

RISULTATI E AZIONI

      Paula Gelo

  • chiarire con il ministro Scott Morrison l'ambito della hotline 1800 - sembra essere solo per i potenziali genitori adottivi, ma l'ambito del sito Web di AGD sembra poco chiaro e possibile che potrebbe anche servire gli adottati, le famiglie adottive, le famiglie di nascita che entrano in contatto da paesi come la Corea che cercano loro figlio. (COMPLETATO)
  • chiarire come/quando gli adulti adottati all'estero possono essere inclusi in un approccio collaborativo alla politica federale dell'ACI in futuro, ad esempio forum consultivi e come potremmo essere invitati. (COMPLETATO)
  • fornire a Lynelle i dettagli di contatto di Flora Carapellucci, capo del dipartimento dei servizi sociali che ha la responsabilità federale della politica di adozione internazionale. (COMPLETO) Leonie McGregor
  • si è scusato per conto dei PM per il linguaggio offensivo utilizzato fino ad oggi nei comunicati stampa - saranno sicuramente più consapevoli andando avanti per cercare di essere sensibili a tutte le parti.
  • riesaminare il motivo per cui il rapporto di Jenny Degling sull'ICA non è stato pubblicato apertamente da AGD e indagare su cosa si può fare per divulgarlo a un pubblico più ampio

lascia un commento cancella risposta

Pubblicazione....
Italiano
%%piè di pagina%%