Dualità Adottate

di Abby Hilty, nato in Colombia adottato negli USA, attualmente residente in Canada.
Ha scritto e condiviso questo su di lei Facebook muro per Mese nazionale di sensibilizzazione sull'adozione.

Gli adottati sono costantemente alle prese con una vita piena di complesse dualità.

Sono figlia unica, ma ho almeno 4 fratelli.

Ho un certificato di nascita di 2 paesi diversi.

Ho dovuto perdere la mia famiglia per poterne creare un'altra.

Sono cresciuto in una famiglia della classe media, ma ho perso la mia famiglia originale perché sono nato in povertà.

Sono molto legato al nome Abby, ma so di aver preso il nome dall'antenato di qualcun altro.

A volte mi viene detto che assomiglio a mia madre, ma non condividiamo la stessa genetica, gruppo razziale o etnia.

Amo la mia famiglia adottiva, ma avevo bisogno di cercare la mia famiglia originale.

Mi ricongiungo con mi mamá, ma non siamo più legalmente imparentati.

Sono la figlia di mia madre, ma sono anche la figlia di mi mamá.

Ho amato e perso mio padre, ma non so chi sia mio padre.

Sono basso nel mio paese di destinazione, ma sono alto nel mio paese di origine.

Sono marrone, ma sono cresciuto con un candore interiorizzato.

Sono un immigrato nel mio paese di accoglienza, ma sono un gringa nella mia patria.

Vivo nell'emisfero nord da quando avevo 3 mesi, ma il mio corpo lotta ancora al freddo.

Parlo fluentemente l'inglese, ma il mio corpo risponde allo spagnolo in modo viscerale.

Ho sempre festeggiato il mio compleanno, la festa della mamma e la festa del papà, ma non sono mai stati giorni facili per me.

So quanto sia importante per gli adottati (transrazziali, internazionali) condividere le loro esperienze vissute, ma il costo emotivo è alto per ogni post NAAM, ogni panel, ogni intervista podcast, e soprattutto per ogni discussione in cui i miei compagni adottati o io personalmente ottenere respingimenti da persone non adottate che vogliono sfidare le nostre esperienze vissute.

E, credetemi, questo accade OGNI GIORNO in vari gruppi di adozione. Quindi, se una persona adottata che conosci e ami è lenta a rispondere ai tuoi messaggi o e-mail o se a volte sembra perdersi in un sogno ad occhi aperti o non presta attenzione, potrebbe essere solo perché molte delle nostre decisioni quotidiane devono essere attraversato da molteplici – e spesso in competizione – pensieri e persino sistemi familiari.

Una risposta a "Adoptee Dualities"

  1. Essere d'accordo. Sono nato nella vecchia città di Quebec, in Canada, adottato da persone nel Kansas del sud. Polari opposti! Ero la più grande nata ma adottata, la sorella ha 2 anni in più. Ho appena trovato mezzo fratello di discendenza di 4 anni più giovane di me. 1° fratello della mia vita. Quando troverò papà bio le cose saranno ancora più strane. Ma sto cercando di abbracciare tutto. Sento un legame molto forte con i francesi e tuttavia se me lo chiedi, ti dirò che sono un kansan. Chiaro e semplice. Mi sono adattato perfettamente ai nativi.

lascia un commento cancella risposta

Pubblicazione....
Italiano
%%piè di pagina%%