Giornata della memoria degli adottati

Per Giornata della memoria degli adottati Voglio evidenziare e onorare coloro che hanno tentato il suicidio e anche coloro che sono morti di suicidio. Questo è un argomento all'interno dell'adozione che richiede molta più attenzione e risorse. Perdiamo adottati a causa del suicidio perché non ci sono abbastanza supporti per riconoscere e consentire la guarigione dalle perdite che molti subiscono.

Ho scritto questo perché ho capito questo grido di aiuto da qualcuno che sto attualmente sostenendo e suona della verità che sperimentiamo nell'essere abbandonati. La nostra rinuncia non è un'azione una tantum senza conseguenze: la nostra perdita è vissuta internamente a un livello molto profondo e, per alcuni, è percepita ogni momento, ogni giorno e può diventare opprimente!

voglio andare a casa!”

Questo è il grido di un giovane che si dibatte, penzolando dal cappio creato per se stesso.

In questi momenti più vulnerabili, il dolore è così intenso e crudo che non riesce a vedere altro modo per avere un po' di pace.

Come mai arriva a questo momento?

È una vita di dolori incompresi che si accumulano, senza parole per esprimere.

È una rabbia fisica e rabbia per non aver capito perché lei lo ha lasciato, non era abbastanza bravo? È stata colpa sua?

Fin dalla tenera età il corpo si interrompe, il suo unico meccanismo di sopravvivenza.

L'amore non vince questo dolore, angoscia e confusione! L'amore non può penetrare.

Chi è lui? Come è finito qui, in un paese diverso, circondato da persone che non sono sue per natura? Questo non è quello che voleva! 

Generazioni perse: il loro trauma risiede nel suo corpo.

L'oscurità si insinua nella sua anima.

Nessuna via d'uscita? 

Soltanto speranza solleverà... la troverà. 

Quello che ricorda i suoni e i movimenti delle sue cellule del corpo.

Sarà la sua unica possibilità di vivere.

Qualcuno può aiutarlo a tornare a casa... da lei?

Allora forse avrà un senso. 

Questa perdita e questo dolore lui non capisce. 

La casa è dove vuole essere!

In onore di coloro che abbiamo perso e che hanno lottato per tutto questo, e per coloro che ancora lottano ogni giorno, non sei solo!

Pagina commemorativa dell'ICAV

risorse

Il corpo tiene il punteggio di Bessel van der Kolk
La ferita primordiale di Nancy Verrier

4 Risponde a “Adoptee Remembrance Day”

  1. Questo è così vero per me; ogni parola. Sono stata adottata all'età di 5 anni, ma con le emozioni che ho avuto, i miei genitori adottivi hanno rinunciato a me a 14 anni. Sono stata “custode del tribunale” fino a 18 anni e sono andata a vivere da sola. Pensavo di avere un vero amico, quindi gli ho raccontato la mia storia, ma credo che sua moglie mi mandi regolarmente messaggi in modo anonimo che mia madre è una puttana.

    Penso ancora al suicidio tutto il tempo. Di solito provo sentimenti di solitudine travolgenti. Non ho nessuno a cui rivolgermi se fallisco nella vita. Il mio unico obiettivo nella vita è trovare mia madre così posso davvero trovare la verità.

lascia un commento

Pubblicazione....
Italiano
%%piè di pagina%%