Cosa bisogna fare in caso di abuso all'interno delle famiglie adottive?

Parte 3 di una serie in 3 parti sugli abusi sessuali nell'adozione
Parte 1 & 2

In memoria di Oscar André Ocampo Overn, adottato dalla Colombia in una famiglia in Norvegia. È stato assassinato l'anno scorso all'età di 15 anni, dal padre adottivo dopo aver parlato degli abusi sessuali subiti per mano del padre adottivo. Guarda il prezzo che ha pagato per aver parlato! Si verificano abusi nelle famiglie adottive. È uno degli argomenti più taciuti in adozione. Forse temiamo che la realtà spezzerà le illusioni del felice famiglia adottiva per sempre mito del marketing?

Bisogna parlare di abuso sessuale all'interno delle famiglie adottive. non ho detto “.. parlato di Di più” perché attualmente non se ne parla affatto! L'unico abuso sessuale di cui parla apertamente la comunità delle adozioni è quello che accade negli orfanotrofi che funge da modo per demonizzare ulteriormente le nostre origini e far sembrare ancora di più la nostra fantasia di adozione come un salvatore. Conosco adottati internazionali che si suicidano dove l'abuso sessuale all'interno della famiglia adottiva era un noto strato aggiuntivo nei loro traumi, eppure le famiglie adottive non riescono a capire perché il loro bambino ha deciso di porre fine a tutto, o il loro ruolo in questa morte. Dobbiamo aiutare le famiglie adottive a chiedere aiuto quando vengono a conoscenza degli abusi sessuali che si verificano nel loro ambiente. Abbiamo bisogno di maggiore educazione su quali sono i segni e i sintomi a cui prestare attenzione negli adottati che subiscono abusi sessuali, abbiamo bisogno di valutazioni psicologiche più approfondite dei futuri genitori per capire di più come i propri traumi possono manifestarsi nella vita dei loro futuri figli, abbiamo bisogno di ulteriori risorse per guidare le famiglie adottive su come rispondere agli abusi sessuali. Il silenzio non dovrebbe mai essere un'opzione!

A causa della mia esperienza di vita, ho una forte sensazione quando altri adottati hanno vissuto un'esperienza simile senza dirlo in parole assolute. So chiedere gentilmente e mi rattrista ogni volta che ne incontro un altro e mi dicono quello che hanno detto raramente o mai prima. Sento tutti gli scenari: la madre è violenta, il padre è violento, il nonno è violento, lo zio è violento, il fratello adottivo è violento, il fratello biologico del genitore è violento, l'amico stretto di famiglia è violento. Raramente è un estraneo! Le sessioni di preparazione dei genitori adottivi e le sessioni di formazione post-adozione devono includere più discussioni sugli abusi sessuali. A volte si può parlare di abuso sessuale nel contesto di bambini allontanati da una famiglia a causa di abusi e quindi disponibile per l'adozione o l'abuso che avviene nell'istituto prima di arrivare alla casa adottiva, ma raramente si considera che un bambino possa essere collocato in una casa adottiva abusiva.

Abbiamo bisogno che le coppie adottive siano consapevoli di quali sono i confini sani in modo che possano identificare presto quando le cose non sembrano giuste. Abbiamo bisogno di creare un ambiente che non si traduca nel mettere a tacere le cose, seppellendo la conoscenza. Non posso dire più forte e abbastanza forte quanto sia dannoso per una famiglia adottiva ignorare qualsiasi abuso sessuale che si verifica all'interno della dinamica familiare. Quando lasciati senza un supporto professionale, sviluppiamo strategie di coping che sono malsane per noi e lasciano un seguito di distruzione. Il suicidio è un percorso di quella distruzione, ce ne sono altri come l'alcolismo, la droga, la prostituzione, il perfezionismo, il superlavoro, il maniaco del lavoro, i disturbi alimentari. Come Bessel van der Kolk dice, il corpo non dimentica mai. Gli adottanti che sono stati abusati sessualmente devono trovare un modo o nell'altro per affrontare la malattia che si trova dentro di noi.

Se il tuo bambino adottato ti racconta di qualche forma di abuso sessuale, per favore credici e cerca immediatamente un aiuto professionale. Segnala il problema alla polizia. Fai la cosa giusta anche se è il tuo coniuge, il tuo altro figlio, il tuo amico di famiglia che devi denunciare! Mi viene detto troppo spesso di famiglie adottive che trattano la vittima come se avesse qualcosa che non va, dicendo che hanno mentito, inventato storie, dicendo che hanno una malattia mentale e causano problemi in famiglia. La maggior parte dei bambini non inventa queste storie e non si dovrebbe mai far sentire al bambino che è stata colpa loro in alcun modo!

Abbiamo bisogno che la comunità delle adozioni e i professionisti parlino più apertamente di queste domande: come si verificano gli abusi sessuali all'interno della famiglia adottiva? In che modo demonizzare la famiglia d'origine con una storia di abusi ci ha portati a eroizzare la famiglia adottiva come se fosse immune dall'essere abusiva? In che modo gli adottati sono più vulnerabili agli abusi rispetto al bambino non adottato? Come possiamo prevenire meglio gli abusi sessuali nelle famiglie adottive? Come possiamo ascoltare meglio gli adottati che lottano con questo tipo di trauma? Come possiamo registrare e acquisire meglio i dati per riflettere la frequenza con cui ciò si verifica? Come possiamo valutare meglio i futuri genitori? In che modo l'abuso sessuale influisce sull'intera famiglia adottiva? In che modo l'abuso sessuale aggrava il trauma della rinuncia già sostenuto da un'adottato? Come possiamo aiutare i membri della famiglia a venire a patti con le azioni terribili degli autori? Come può una famiglia adottiva guarire e andare avanti da quanto è successo?

Ho vissuto anni vedendo esattamente cosa succede quando queste domande non vengono discusse o affrontate. È devastante per tutti i membri della famiglia e lascia impatti generazionali. Dobbiamo aiutare a spostare la paura, la vergogna e il senso di colpa che impediscono alle famiglie adottive di riconoscere apertamente quando si verificano abusi sessuali in modo che gli adottati e la famiglia possano trovare la guarigione.

Non rispondendo in modo appropriato, il trauma dell'abuso sessuale all'interno della famiglia adottiva è aggravato dal trauma dell'abbandono.

Non permettere che la vergogna della famiglia adottiva sia più potente dell'amore e dell'onestà.

Per gli adottati la cui famiglia adottiva chiude gli occhi sui tuoi abusi, spero che un giorno troverai la tua voce e dirai la tua verità. Il tuo bambino vulnerabile non meritava abusi e va bene andarsene se la tua famiglia adottiva non è in grado di sopportare la sua verità e darti il sostegno, l'amore e la protezione che meriti. Mi ci sono voluti 27 anni per essere così aperto su questo argomento, essere abusato e adottato di certo non è un viaggio facile! La parte più difficile è stata sentirsi così soli e voler appartenere a una famiglia così disperatamente che anche una abusante starà bene. Condivido la speranza di incoraggiare altri che percorrono questa strada. Non rinunciare a te. Non devi sentirti solo. Trova un supporto professionale, entra in contatto con i tuoi coetanei, non isolarti. Crea un nuovo senso di famiglia per te stesso. Trova altre figure di "madre" o "padre" nella tua vita che POSSONO essere educative e di supporto. Combatti per darti la guarigione che meriti! Parla!

risorse
Possibili soluzioni

2 Risponde a “What Needs to be Done about Abuse within Adoptive Families?”

lascia un commento cancella risposta

Pubblicazione....
Italiano
%%piè di pagina%%