Riflessioni sull'ANZAC Day

Memoriale di guerra australiano – MELBOURNE

ANZAC Day per le persone provenienti dall'Australia e dalla Nuova Zelanda è un momento di riflessione che ci unisce attraverso le generazioni. Per me come orfano della guerra del Vietnam, mi dà un tempo e un luogo, ammettere tutti i bei doni della vita quotidiana, per riconoscere l'innegabile tragedia che porto nel mio cuore.

Perdere tutta la mia famiglia e la mia identità a causa della guerra è spesso qualcosa di troppo doloroso di cui parlare. Per chi mi conosce bene, l'autocommiserazione non è la mia canzone ma rispetto alla mia famiglia biologica, non posso fingere che la perdita di non conoscerli non sia una ferita profonda da portare.

Man mano che sono cresciuto e forse più saggio, i simboli del ricordo hanno acquisito un significato personale. Mentre mi siedo accanto alla fiamma eterna nel santuario, nel mio cuore vedo la fiamma come un raggio di luce che prego mi avvicina a coloro che ho amato o mi hanno amato, indipendentemente dal fatto che conosciamo i nomi degli altri. Sento che condividiamo i nostri cuori. Il calore della fiamma eterna mi conforta, poiché riflette l'amore che sto pregando di inviare al mondo, come un portale per coloro che ho perso e che devo ancora trovare.

Per favore, non innervosirti per la mia condivisione. La mia condivisione è un'occasione per dire grazie per avermi permesso questo giorno, questo momento nello spazio per deporre il mio dolore senza domande o giudizi. È solo perché sono amato e posso amare coloro che mi circondano che posso condividere questi pensieri.

E ora, come faccio per ogni altro giorno dell'anno, abbraccerò la bella vita che ho e le avventure di un futuro sconosciuto.

di Sue-Yen Bylund

lascia un commento cancella risposta

Italiano
%%piè di pagina%%