Superare il bullismo

Bloccato da FaerieWarrior

Ciao, potresti chiamarmi FaerieWarrior e sono un artista cinese che è stato adottato in America nel 1997 a circa tredici mesi. Sono stata cresciuta da una madre single e ho sempre avuto la passione per il disegno. Attualmente ho una laurea in educazione (k-12) e arte. Mi piacerebbe tornare al college e potenzialmente ottenere un master in arte. 

Sopra c'è uno dei miei disegni che chiamo “Bloccato”. Esprime come dopo essere stato vittima di bullismo in 7th/8th grade e come ho sempre tenuto per me i miei sentimenti e le mie emozioni. Tendevo a tenere le persone a distanza e non mi aprivo mai veramente. 

Il bullismo è iniziato a metà della sesta elementare e si è intensificato alla settima/ottava classe. Il ragazzo più popolare della nostra classe è venuto da me durante la ricreazione e mi ha detto che aveva una cotta per me. Io, essendo un intellettuale e non mi piaceva affatto questo ragazzo, ho detto: "Ew, no!" Quindi, per i due anni successivi, sono stato vittima di bullismo su varie cose dal mio aspetto, i miei hobby e il mio cosiddetto "fidanzato" (il mio amico d'infanzia che ha frequentato una scuola diversa e no, non uscivamo insieme). 

Probabilmente dovrei dire che circa 85-90% della mia classe erano americani bianchi. Le altre etnie della nostra classe erano: una ragazza ispanica, una ragazza filippina e una ragazza cinese (io). Dato che siamo andati tutti in una scuola cattolica K-8, anche noi siamo stati cresciuti cattolici. 

Sono stato per lo più vittima di bullismo su quanto fossero "lunghi e disgustosi" i miei capelli (continuo a tenermi con orgoglio i capelli lunghi) insieme al mio amore per la lettura. Mentre leggevo, alcune persone mi lanciavano oggetti casuali per vedere se me ne accorgevo. Pennarelli, graffette, testine di gomma, ecc. erano i proiettili principali. Una volta a lezione di musica, il ragazzo che si dichiarava cotta per me ha lanciato una penna rotta che mi ha colpito sull'assegno. 

Il gruppo di "amici" di cui facevo parte, per lo più mi ignorava a meno che non avesse bisogno di aiuto con i compiti scolastici (di solito mi veniva dato il compito di fare gli esperimenti e le spiegazioni per i laboratori di scienze). Altre volte mi escludevano dalle loro conversazioni o progetti in piccoli gruppi con lo sprezzante, "Dovresti lavorare con altre persone e cercare di fare amicizia", mentre continuavano a lavorare con le stesse identiche persone. Tali ipocriti.

Non solo, c'erano due (o tre, non ricordo bene) ragazzi che sarebbero stati super raccapriccianti e stranamente sessuali nei miei confronti. Quando lo stronzo che l'ha iniziato camminava per l'aula, camminava intenzionalmente dietro di me e mi accarezzava la schiena mentre passava. Ogni singola volta. Questo mi ha portato a odiare essere toccato, specialmente quando proviene da uno sconosciuto o inaspettato. Quel ragazzo ha persino avuto il coraggio di dirmi che avrebbe "Fammi diventare la prossima mamma adolescente" (ai tempi in cui quello show televisivo era una "cosa"). Ho risposto con "Non ti avvicineresti mai abbastanza per provarci", mentre gli davo un calcio nello stinco sotto il tavolo.

C'è stato un solo incidente in cui la mia etnia era sotto tiro. Qualche strano ragazzo a caso che aveva una relazione di amore/odio con me mi ha chiamato un insulto razziale (alcuni giorni diceva di essere innamorato di me e il giorno dopo mi odiava a morte). Ero un po' confuso perché non avevo mai sentito quella parola prima in vita mia. Tornai a casa e cercai nel dizionario. Non mi importava particolarmente perché avevo un senso di scopo su chi ero e cosa sono qui per fare. 

Beh, sto divagando da un po' quindi se vuoi saperne di più su questo periodo della mia vita, ho una storia speedpaint in cui disegno e ti racconto in modo più approfondito i miei anni da giovane (sono circa 20 minuti a lungo quindi spero che tu abbia dei popcorn). Puoi trovarlo qui.

Quando ho raggiunto il liceo, ho iniziato a scontrarmi con mia madre adottiva. Non mi esibivo al livello che lei voleva e ogni anno dal secondo anno all'ultimo anno ho lottato in una classe. Abbiamo anche avuto molte idee diverse su quale dovrebbe essere il mio percorso professionale (non mi ha supportato come artista professionista). Mi sentivo costantemente come una delusione e che non valevo nulla. Dalla mia conseguente autostima rovinata, fiducia distrutta e anni di bullismo e abusi, quei sentimenti sono diventati una sensazione generale di delusione per i miei talenti.

CNY 2020 Anno del Topo di FaerieWarrior

Ad ogni modo, per una conversazione più spensierata, sopra c'è un disegno che ho fatto per il capodanno cinese 2020. È stato un disegno divertente da realizzare. Sono nato nell'anno del topo e mi diverto sempre a "celebrare" il capodanno cinese. Ogni anno chiedevo a mia madre di comprarmi cibo cinese e cambiavamo l'animale di pezza che bazzica in cucina (abbiamo tutti i berretti dello zodiaco cinese). La ragazza ha il simbolo cinese di “metallo” sul petto perché quest'anno l'elemento è il metallo. I colori fortunati per i ratti sono oro, blu e verde. Quindi ho incorporato l'oro nel vestito e il blu negli occhi del topo. Il fiore fortunato per i topi è il giglio, quindi li ho aggiunti come accessori per capelli dato che indosso sempre un fiore tra i capelli. 

Sono cresciuto con molti libri sul mio paese d'origine e la sua cultura/tradizioni, quindi sono cresciuto sempre orgoglioso della mia eredità. Amo molto l'idea/i concetti dello zodiaco e ne farei un vero nerd (cioè ho compilato note sui tratti della personalità, le relazioni da fare e da non fare, ecc.). Quando ero un bambino, mia madre mi ha portato a lezioni di cinese in cui ero troppo timida e asociale per partecipare davvero, cosa di cui mi pento ora.

Quindi con la testa tra le nuvole e con tutte le mie esperienze passate, mi diverto a creare arte e storie che spero avranno un impatto sugli altri in futuro.
Se vuoi vedere altri miei lavori, puoi seguirmi su DeviantArt.

3 Risponde a “Overcoming Bullying”

  1. cheriewhite – Covington, TN – Autore pubblicato, scrittore, blogger e sostenitore/attivista per bambini e adolescenti vittime di bullismo. Sono anche moglie e madre. Amo Dio, trascorro il tempo con la famiglia e gli amici, leggo libri di sviluppo personale, nuoto, camera d'aria, campeggio, escursionismo e paracadutismo
    cheriewhite dice:

    Arte bella! Non sei solo un guerriero, ma un conquistatore! Sono stato vittima di bullismo a scuola – per sei lunghi anni quindi so come ti senti!

    E la tua arte ispirerà tanti altri bersagli di bullismo! Continua a fare quello che stai facendo!

Lascia una risposta a Lara/Trace cancella risposta

Italiano
%%piè di pagina%%