ritorno a casa, el regreso

Torre di Babele

quest'anno
dopo quarant'anni
sono venuto a reclamare
la terra del mio sangue
per affermare il mio diritto di nascita
stare in piazza
con la fiducia
di appartenenza
e proclama ad alta voce
che sono qui

io sono uno di voi
sono tuo figlio
sono tuo fratello
chi una volta si era perso
e ora trovato
ricevimi
ripristinami
rinnovami
benvenuto

dopo una vita
oso sfidare
la dura realtà
di circostanza
questo passare del tempo
ed è inevitabile lavarsi
degli anni
delle menti
anime
lingue
speranze
e sogni

mostrando la mia ignoranza
le mie paure
i miei disordini
per tutti da vedere
picchio sui cancelli
di mia proprietà
la torre di babele
infuriando per i colpi di scena del destino
che mi fanno
un eroe
ai pochi
e sciocco
tra i tanti

pianto
le mie lacrime analfabete
ridendo
senza spiegazione
le altezze
I fondali
sono soli
per me con cui lottare
nel mio sonno
e nella foschia
di ogni giorno che passa

ritorno a casa, el regreso
mi boreal interior collection
(c) 2019 j.alonso
el pocico, españa

Poesie di j.alonso non può essere riprodotto, copiato o distribuito senza il consenso scritto dell'autore.

lascia un commento cancella risposta

Italiano
%%piè di pagina%%