Celebrare i segreti e la tristezza

compleanno triste

È mattina presto, ho solo gli uccelli in compagnia per qualche ora in più. Fino a quando la mia persona preferita non si sveglia. In tutto il mondo, nel luogo in cui sono nato, è già il primo pomeriggio del mio compleanno.

I compleanni sono un giorno strano, strano per gli adottati. I giorni che lo precedono sono pensierosi e tristi per motivi completamente diversi da quelli che forse vedono solo più candeline sulla torta. È un giorno strano da festeggiare, visto l'anniversario della perdita che si è eclissato quel giorno.

Il mio compleanno è uno di segreti e misteri normalizzati, domande non dette senza risposta. Chi era la donna da cui sono nato in questo giorno? Com'è andata la mia nascita? Mi ha tenuto stretto, per quanto tempo, minuti, giorni, settimane, mesi? Come si sentiva? Triste, sollevato, risentito, spaventato. Decisivo?

Chi erano le altre donne che si sono prese cura di me e hanno negoziato la mia adozione? Le suore erano convinte di fare un'opera di Dio. Mentre dal mio punto di vista sembra più un racconto delle ancelle.

Conosco il nome di mia madre, la sua età e che era indiana e ho il suo numero di identificazione, supponendo che il mio certificato di nascita non sia stato falsificato come molti lo erano in altre parti dell'Asia. Questo è tutto, tranne forse che era probabilmente cattolica. Penseresti che un nome e un numero di carta d'identità potrebbero essere sufficienti per trovarla. Ma è un altro continente, un'altra cultura. Uno in cui non ho fonti, alleati o relazioni e nessun senso delle regole e delle aspettative non scritte.

Il suo nome ora fa apparire un necrologio elencato alla fine del 2016. Una donna con questo nome è morta lasciando un marito e una figlia. Altri misteri, potrebbe essere mia madre, e se sì, la figlia è io o una sorella? Il suo nome è comune in Malesia? Coloro che Google scopre con questo nome, non hanno più probabilità di essere parenti di un Brown o di uno Smith? O è più raro? La prima ricerca rivela un giovane, un giornalista in Malesia, un cronista di cronaca nera. È su Twitter ma ha solo una manciata di follower e pochissimi tweet che mi mostrano chi è. Dovrei seguirlo e vedere se segue gli indizi fino a me? Sono uno sconosciuto a caso il cui profilo di un'adozione cinese malese è solo di interesse passeggero o potrebbe risuonare con le possibilità di un vergognoso segreto di famiglia? Come fa un adottato a raggiungere le persone in queste circostanze conoscendo il possibile peso delle conseguenze?

Potrei assumere un detective – forse con queste informazioni non ci vorrebbe molto un esperto ben connesso per trovare persone e informazioni. Ma mi è stato detto che è pratica comune aspettarsi di corrompere le persone per ottenere informazioni. Per mia informazione. Sono risentita per quanto potrebbe costarmi scoprire cosa tutti gli altri danno per scontato. Una storia che non hanno mai nemmeno dovuto considerare un diritto umano. Esiste e basta. Forse è anche un po' noiosa, la storia del giorno in cui sei nato, raccontata ancora e ancora.

Se porto la mia ricerca a un altro livello, non ci sarà modo di tornare indietro una volta superata una certa linea. Così tanto può svelarsi una volta che accade in una famiglia in tutto il mondo, e in una qui.

Solo gli adottati lo capiranno davvero, forse per me significheranno sempre più della famiglia. Sono per lo più estranei in tutto il mondo, conoscono dettagli intimi sulla mia storia di adozione e quasi nessuno sulla mia vita quotidiana. Un tipo di Adottivi anonimi.

Oggi una telefonata con i miei genitori adottivi britannici sarà inevitabile. Ci sarà pseudo allegria. Mi augureranno buon compleanno, mi chiederanno della mia giornata e dei regali, e nessuno parlerà dei segreti e dei misteri di questo giorno del 1972 in Malesia.

2 Risponde a “Celebrating Secrets and Sadness”

  1. Come genitore di un bambino adottato vorrei il tuo punto di vista e i tuoi consigli su come i genitori adottivi potrebbero riconoscere i compleanni in modi più perspicaci ed empatici? Grazie.

    1. Ciao Linda, non è una domanda facile a cui rispondere a nome di tutti gli adottati, quindi tieni presente che sto solo esprimendo i miei pensieri qui. La mia sensazione è che non inizi davvero con i compleanni, ma inizi con le dinamiche e la cultura familiare. Creare un ambiente di apertura, onestà, disponibilità ad entrare nel disagio e riconoscere le difficoltà delle esperienze di adozione. Anche tutto ciò che un genitore può fare per avere risposte invece di accettare i segreti come parte del pacchetto è utile secondo me. Penso che ogni famiglia adottata trarrebbe beneficio dall'avere un terapista familiare o qualche tipo di persona fidata e informata sul trauma che può essere a disposizione per facilitare alcune conversazioni e pensieri. Penso anche che sia utile avere una comunità di adottati, non solo altri adottati allo stesso stadio di sviluppo (potenzialmente giovani), ma adulti che hanno fatto parte del lavoro per comprendere i propri problemi. Infine, fai attenzione a non piantare semi di infelicità dove forse l'adottato non ha ancora iniziato a esplorare le origini di quel giorno, stai invece attento alla potenziale tristezza che crea e poi sii pronto a esplorarlo e riconoscerlo, se necessario. Prendi l'iniziativa dell'adottato nel modo in cui festeggi.

lascia un commento cancella risposta

Italiano
%%piè di pagina%%