Mimetismo della gru

gru convulsa

Un famoso esempio di conservazione può insegnarci qualcosa sull'adozione? La maggior parte delle persone non riesce a vedere una correlazione, ma io sì! Meno di cento anni fa, in Nord America erano rimaste solo 16 gru convulse. Questi splendidi uccelli maestosi erano sull'orlo dell'estinzione. Anche gli uomini che cacciavano e distrussero l'habitat dell'uccello divennero il suo salvatore. Persone vestite con costumi da uccello si occupavano dei giovani pulcini.

In natura non è raro che le gru depongano due uova. Quando ciò accade, i genitori ignorerebbero il più debole dei pulcini e lo lascerebbero morire. Tuttavia, al conservatorio, gli scienziati allevano i pulcini in gruppi. Le gru convulse vengono incubate con cura e poi covate all'interno di un plexiglass per osservare una vera gru convulsa. Questo viene fatto per imprimere ai pulcini come sarebbe una vera madre.

Gli individui si assicurano meticolosamente che i pulcini della gru convulsa siano seguiti, usando pupazzi che insegnano ai giovani pulcini come trovare cibo e bere acqua. Il burattino imitava l'acqua potabile e poi alzava la testa all'indietro come fa la gru in natura. Gli assistenti avrebbero insegnato alle giovani gru come volare. Hanno usato un aereo ultraleggero per guidare le gru in una breve lezione di volo e alla fine hanno guidato le gru dal Canada e le hanno fatte volare nel sud della Florida. Gli scienziati non hanno badato a spese e il costo medio per allevare un pulcino fino all'età adulta è di circa US$100.000.

Il programma è stato salutato come un enorme successo perché le sedici gru convulse originali che avevano quattro femmine riproduttrici sono diventate uno stormo di oltre 500 gru convulse in natura. Sono stati realizzati numerosi documentari sul successo di questa impresa durata 11 anni. L'immagine dell'aereo ultraleggero che guida un gruppo di gru convulse è stata resa popolare e mostrata sui giornali di tutto il mondo. Gli uccelli sono stati quindi fatti volare nel loro territorio di accoppiamento e gli uccelli si sono accoppiati e hanno deposto le uova. Tuttavia, la stragrande maggioranza degli uccelli abbandonerebbe le uova dopo averle deposte. Dei 500 uccelli, solo due o tre coppie di accoppiamento hanno covato con successo i loro pulcini. Ciò ha sconcertato gli scienziati e, dopo molte considerazioni, hanno dedotto che la probabile causa di questo problema derivava dall'educazione non ortodossa dell'uccello. Gli scienziati lo hanno detto meglio affermando:

“Hanno così tanto bagaglio da un'infanzia incasinata e non normale”!

Questa storia ti suona familiare? Perché sembra stranamente familiare ad alcuni degli adottati che ho incontrato e alle loro vite. Non importa quanto bene i genitori adottivi abbiano trattato il loro bambino adottivo, potrebbero essere cresciuti come una delusione per i genitori adottivi o avere avuto difficoltà ad adattarsi al loro nuovo ambiente. Altre volte, gli adottati sembrano avere successo: hanno diplomi di scuole rispettabili, guidano auto di fascia alta e raggiungono alti livelli di successo. Ma dopo un esame più attento, potresti scoprire che la loro vita personale è un disastro totale.

Come queste gru, alcuni adottati sembrano raggiungere il successo, ma un piccolo difetto impedisce loro di raggiungere il pieno potenziale. Ho incontrato numerosi adottati incapaci di mantenere una relazione o di mantenere un partner. Potrebbero comportarsi in modo appiccicoso e soffocare chiunque incontrino, potrebbero affrontare in privato un senso di colpa o un'ansia opprimenti, o forse inclini a compiere qualche altro passo falso sociale.

Come i pulcini urlanti, le interazioni prima o durante la nostra educazione potrebbero aver lasciato un segno indelebile nelle nostre vite. Può derivare dalla mancanza di empatia o di tatto quando eravamo giovani. L'esperienza traumatica di essere separati da nostra madre ad una certa età, o di essere lasciati soli in camere da letto buie, o costretti a rimanere immobili per ore nelle nostre culle, ha cambiato il corso della nostra personalità e della nostra vita. Non importa quanto siano meravigliose le nostre vite dopo, ci troviamo di fronte a problemi che non possiamo sondare o spiegare.

Penso che questi uccelli spieghino in parte perché gli adottati hanno quattro volte più probabilità di suicidarsi, o perché sono rappresentati in modo sproporzionato con difficoltà di apprendimento e hanno tassi più alti della media di abuso di droghe e alcol, disturbi alimentari e incarcerazione. La ragione sia per gli uccelli che per gli adottati è che tutti abbiamo dovuto affrontare la vita senza le nostre madri naturali.

Puoi ascoltare la storia delle gru in dettaglio su un podcast chiamato Radiolab:
https://www.wnycstudios.org/story/254840-operation-migration

Per ulteriori informazioni sui problemi che affliggono molti adottati, vedere:
https://www.adoptionhealing.com/ginni.html

5 Risponde a “Crane Mimicry”

  1. Mirah Riben - Autore di "fare luce su...The Dark Side of Adoption" (1988) e "The Stork Market: America's Multi-Billion Dollar Unregulated Adoption Industry" (2007). http://mirahriben.blogspot.com
    Mirah Riben ha detto:

    What connects the cranes to adoptees is pretend mother figures. Surrogates. Fill-ins. Wanna-bes. But not REAL MOTHERS doing the mothering.

    What connects the cranes to adoptees is GASLIGHTING. Lying. Trying to convince babies and children that fake stand-in devices are their mothers and the children trying their best to do what is expected of them.

      1. This is a tough comparison, and one from which it is even even more difficult to extrapolate any valid conclusions. I get and agree with the idea that losing the connection to one’s original mother has a profound impact on any creature. But human bonding and development is far more complex than “imprinting” and imitation in birds who interacted with puppets and humans flying ultra-lite airplanes.

  2. It’s the gaslighting, bold face lies and left handed compliments that keep adoptees off balance.
    Life is usually harder for us than we let people know.
    BUT, many of us do achieve a fulfilled life.
    My husband and I are both adopted and look forward to our 30th wedding anniversary next year. By most standards, we are accomplished and successful.
    I enjoyed the article.

  3. Valid comparison. Just one note: Adoptees are four times more likely to *attempt* suicide. There are no statistics on the number of actual suicides, but one would think it must be higher than the general population.

lascia un commento

Pubblicazione....
Italiano
%%piè di pagina%%