Più strano della finzione

sogno ad occhi aperti

In terza elementare, ero nella classe della signora Peterson e mi è stato assegnato l'incarico di fare un progetto di storia familiare. Ho chiesto ai miei genitori adottivi informazioni sul progetto e hanno affermato che mia zia Eirene aveva lavorato all'albero genealogico e risale a diverse centinaia di anni fa. La mia famiglia ha automaticamente saltato il fatto che la mia famiglia biologica esistesse e non fosse inclusa. Sono stata adottata all'età di quattro anni e mezzo. Avevo molti ricordi residui della mia infanzia, ma non capivo le cose che potevo ricordare. Mi è stato detto che avevo un'immaginazione iperattiva e che sognavo ad occhi aperti molto. Più tardi, da adulto, ho incontrato numerosi altri adottati e molti di loro avevano fantasie sulle loro famiglie biologiche. Alcuni adottati avevano sognato che le loro famiglie biologiche fossero reali, altri che le loro famiglie biologiche fossero ricche e le stessero cercando.

Di recente ho incontrato un gruppo di adottati. Uno ha condiviso l'identificazione con un podcast in cui un maschio adottato fantasticava che i suoi genitori fossero reali e lo stessero cercando. Durante la conversazione è stato affermato "Chissà, uno di noi potrebbe essere un re!"

Il giorno dell'assegnazione dell'albero genealogico mi sono alzato in piedi davanti alla classe e ho parlato del fatto che mio padre biologico era molto vecchio e che ha combattuto nella guerra di Corea. Ho anche parlato di uomini dell'esercito che marciavano davanti al nostro villaggio e vedevano i loro carri armati e le mitragliatrici. Stavo ricordando gli eventi come meglio potevo dalla memoria. È vero che è altamente improbabile che mio padre fosse sulla quarantina o all'inizio dei cinquant'anni quando ebbe figli. Un semplice calcolo dell'età della maggior parte dei soldati combattenti durante la guerra di Corea rientrerebbe in un ristretto intervallo di età. Era altamente improbabile che mio padre fosse così vecchio. La città in cui avevo vissuto si trovava diverse ore a sud di Seoul e non era così pesantemente sorvegliata come il confine coreano o le città costiere. Un'impressione iniziale potrebbe considerare che ero sul punto di raccontare grandi storie. In effetti, gli insegnanti hanno raccontato preoccupati ai miei genitori adottivi ciò che ricordavo in classe e hanno detto che avevo un maggiore senso di immaginazione. Sono stato rimproverato dai miei genitori adottivi per aver mentito.

Poco più che ventenne, mi sono arruolato nell'esercito e ho scelto di prestare servizio in Corea. Mentre ero lì, ho appreso che la costruzione della superstrada numero 1 della Corea è iniziata nel 1968 ed è stata completata nell'estate del 1970. Il tratto di autostrada di 660 miglia è diventato l'arteria principale che spostava il commercio dai porti di Pusan attraverso la capitale Seoul e fino al confine nordcoreano. Questa autostrada principale è la seconda più antica e più trafficata della Corea. Non dovrebbe sorprendere sapere che questo corridoio era anche la via principale per il movimento delle truppe e dell'equipaggiamento militare. Accade così che l'autostrada passi lungo la periferia di Cheong-Ju, la città in cui sono cresciuto. I ricordi di vedere soldati che camminavano lungo la strada oltre il mio villaggio sono molto probabili. Quanto a mio padre, perché era vecchio, ero confuso al riguardo. Negli anni della mia formazione, vivevo con mio nonno perché mio padre era lontano da casa. Ho scambiato mio nonno per mio padre. Ho ricordi di essere stato ridicolizzato e di aver detto che stavo mentendo. Questi ricordi inondano la mia mente mentre scrivo questo. Non ho mai avuto intenzione di mentire, tutto quello che ho fatto da bambino è stato fare del mio meglio per spiegare ciò che ricordavo.

Il test del DNA con 325Kamra mi ha portato in tutto il mondo e, di conseguenza, sono stato in grado di incontrare migliaia di adottati internazionali. Durante questi viaggi, ho sentito numerose storie che erano spesso più strane della finzione. La prima storia parla di uno dei pochi bambini caucasici adottati da una famiglia coreana. Entrambe le famiglie hanno lavorato insieme in canali diplomatici ei genitori del ragazzo sono stati entrambi uccisi in un incidente automobilistico. La famiglia coreana ha accolto immediatamente il ragazzo orfano e l'ha cresciuto come suo. Ho incontrato questa persona durante il mio primo tour in Corea quando eravamo entrambi di stanza a Tong-du-chon a metà degli anni '90.

In Europa ho incontrato un uomo coreano adottato da una famiglia coreana e una ragazza coreana cresciuta da una famiglia giamaicana. Da tutte le storie che sono state condivise con me, circa 99.9% di tutti gli adottati coreani sono stati adottati in famiglie caucasiche. Le storie di adozione uniche si sono verificate anche negli Stati Uniti. All'inizio degli anni novanta, la mia vicina di casa era un'adottata coreana ed è stata effettivamente trovata dal suo padre biologico. Suo padre ha lavorato duramente nel settore edile ed è diventato milionario. Ha assunto un investigatore privato per trovare sua figlia in America e l'ha inondata di regali. Ha pagato il suo mutuo e le spese per ristrutturare la sua casa. Ha anche buttato dentro i biglietti per far volare l'intera famiglia a fargli visita in Corea.

Al college, ho avviato il primo club multiculturale per la diversità nel mio campus universitario. Come presidente, sono stato invitato a visitare altri campus in tutto lo stato e ho incontrato gruppi di studenti coreani a Cornell, NYU e varie università sulla costa orientale. A una conferenza studentesca ho incontrato un'adottata coreana cresciuta in una famiglia ebrea. Era in grado di recitare parte della Torah e leggere l'ebraico. Quello che ho imparato da queste interazioni è che la vita degli adottati è variata dalle famiglie che li adottano. Le cose che gli adottati potrebbero sognare, possono effettivamente accadere.

Penso che sia una pratica comune per gli adottati fantasticare o sognare chi sono i loro genitori. Quello che ho trovato interessante è che le fantasie riguardano raramente individui comuni di tutti i giorni. Non ho mai sentito un adottato dirmi che crede che i suoi genitori fossero bibliotecari o fornai. Per lo più ho sentito cose come "Penso che la mia famiglia fosse reale" o l'estremo opposto dello spettro e credo che la loro madre fosse una prostituta. Penso che molti adottati abbiano un senso o affrontino la loro adozione inventando storie. Penso che questo sia un evento normale e le famiglie e gli amici non dovrebbero liquidare tutto ciò che gli adottati potrebbero condividere come ricordi. Come nella mia storia, sono stato in grado di verificare tutto con la mia famiglia biologica dopo averli trovati. Per quanto riguarda la ricerca di una principessa... ho trovato un'adottata coreana che è stata in grado di far risalire la sua famiglia all'ultima principessa della Corea. L'ho incontrata in Germania – molto calzante, visto che è la terra dei mille castelli!

La mia raccomandazione per gli adottati che credono nelle storie che ti vengono raccontate o che hai creato per affrontare la vita è: non si sa mai, forse sarai il prossimo adottato il cui la vita è più strana della finzione!

lascia un commento cancella risposta

Italiano
%%piè di pagina%%