Artisti adottati

In ICAV, ci sforziamo di elevare gli artisti adottati poiché le loro opere spesso possono ritrarre ciò che le parole faticano a trasmettere. Coerentemente con ciò, al recente 9 settembre Serata di acquisizione dell'adozione di K-Box, Ra Chapman ed io volevamo che la serata fosse una celebrazione degli artisti internazionali adottati australiani. Siamo stati in grado di presentare alcuni dei loro lavori in una stampa come ZINE che puoi visualizzare qui:

Altri artisti adottati

Nel corso degli anni abbiamo avuto altri incredibili artisti adottati internazionali che hanno presentato le loro opere all'ICAV. Ecco una raccolta di ciò che è stato condiviso. Clicca sull'immagine e ti porterà al loro blog con le opere d'arte.

Meg alla serata di acquisizione dell'adozione di K-Box

Meg è un'adozione internazionale coreana, cresciuta in Australia e fumettista. Realizza opere in gran parte autobiografiche e di saggistica che sono apparse su The Nib, The Lily, Liminal Magazine, The Comics Journal e antologie tra cui Comic Sans, Dieta costante, discussioni che ci collegano e il vincitore del premio Eisner Drawing Power: storie di violenza sessuale, molestie e sopravvivenza di donne. Ha esposto fumetti, animazione e film a livello internazionale, insegnato creazione di fumetti a studenti universitari, sviluppato e distribuito programmi di fumetti a studenti delle scuole superiori provenienti da ambienti migranti e rifugiati con STARTTS e programmi artistici a studenti delle elementari in Corea. Meg sta attualmente lavorando a un lungo lavoro basato sulle sue esperienze come figlia asiatica di genitori bianchi in Australia, un recente periodo di vita in Corea e una ricerca fallita della madre coreana.

Ha creato l'artwork per il nostro Serata di acquisizione dell'adozione di K-Box materiale promozionale e ZINE:

Meg si è anche presentata come una delle nostre artiste adottate e puoi guardare il video della sua presentazione qui:

Puoi anche visualizzarlo nel formato della versione web per chi preferisce leggere e vedere.

risorse

Scopri di più su Mega
sito web: http://www.megoshea.com
IG: @even.little.meg

Dai un'occhiata al nostro Album di foto, di Ryan e di ebano presentazioni della serata

Prossimamente è il nostro artista adottato ZINE e altri artisti adottati

Ebony alla K-Box Adotta la notte dell'acquisizione

Ebony è un adottato internazionale di origine haitiana cresciuto in Australia. È un'artista di talento il cui corpo di lavoro parla delle complesse questioni che viviamo come adottanti internazionali ed esplorando la nostra identità. 

Come artista contemporaneo australiano con un interesse nell'interrogare concetti di individualità, adozione, sessualità, queerness e identità nera. Ebony attinge alla sua esperienza di vita per informare la creazione dei suoi disegni e forme scultoree espressive, impiegando un assortimento diversificato di materiali per comporre il suo lavoro. Anche la performance è un elemento importante della sua pratica creativa. Nel 2000, Ebony ha creato la personalità drag Koko Mass. Koko ama eseguire canzoni con l'anima ed è un po' tosto che parla sempre ed è onesto sui problemi che devono affrontare nella società. Koko sfida le percezioni a testa alta mentre si diverte anche con il loro pubblico. La pratica di Ebony è audace e politicamente impegnata, rispondendo ai problemi che riguardano le sue comunità con un forte linguaggio visivo che continua a esplorare. Ebony ha completato il suo Master in Arte Contemporanea al Victorian College of the Arts, Melbourne nel 2020. 

Ebony ha contribuito con questa opera d'arte per la nostra ZINE, una rivista stampata che celebrava gli artisti internazionali e transrazziali adottati in Australia, da portare a casa.

Se vivi a Melbourne, puoi vedere altre sue opere d'arte su Chin Chin e vai vai al 125 di Flinders Lane. Il bar è decorato con le sue opere d'arte e il suo video mostrato di seguito, viene proiettato sul vicolo. 

Sta anche partecipando con un gruppo di adottati delle Prime Nazioni australiane il 7 ottobre a Università di Melbourne in una mostra intitolata – Adottato.

Dichiarazione dell'artista di Ebony su questo video:

Trucco Divino, 2019

Il trucco divino è un esempio dei miei disegni che prendono vita, mi mettono all'interno della cornice, mostrano come disegno e poi lo accoppiano con la mia performance di parole. Il disegno è una parte importante della mia pratica; Rispetto la semplice forma di carta e testi.

Mi piace l'immediatezza del disegno; Sento che i miei disegni possono essere spontanei e mi piace disegnare liberamente. Quando disegno, non pianifico il risultato, parto e vedo dove mi porta, lascio che i segni guidino la mia direzione. Il mio lavoro, come Ebony, è personale e onesto. I miei disegni sono un mix di sentimenti, esperienze e momenti specifici della mia vita. Questo video mostra le idee che ho esplorato di recente, unendomi per riempire lo spazio con il mio io nero.

Guarda Il succhiotto d'ebano Trucco Divino:

risorse

Altre opere d'arte di Ebony all'ICAV:
Io sono me
Nato in entrambi i modi

Puoi scoprire di più su Ebony su:
IG: @ebano.hickey.7

Prossimamente è la presentazione di Meg della serata.

Ryan alla serata di acquisizione di K-Box adotta

Venerdì 9 settembre, ho co-ospitato con Ra Chapman (adottato e drammaturgo internazionale coreano) un evento di artisti adottati a Melbourne, Victoria, presso il Teatro Maltese. Questo evento ha seguito l'esibizione dell'incredibile commedia di Ra, K-Box che è la storia di Lucy (un'adozione internazionale coreana) che è un'adozione coreana di oltre 30 anni che porta un po' di umorismo e dure verità a tavola.

Sono stato onorato di essere alla lettura dell'opera teatrale di Ra's l'anno scorso, quando le è stato assegnato il premio 2020 Premio Patrick White per i drammaturghi a Sydney per questo lavoro.

Dopo lo spettacolo, alcuni dei nostri talentuosi artisti internazionali adottati hanno presentato un piccolo segmento di 10 minuti sulle loro opere d'arte.

I prossimi blog ti porteranno un paio di questi artisti adottati nelle loro presentazioni, seguiti da alcune delle opere d'arte che abbiamo catturato per ZINE, una piccola rivista che mostra le loro opere come ricordo da portare a casa della nostra serata.

Per me, il momento clou della serata è stata una lettura di un coreano adottato che è un accademico, uno scrittore e co-conduttore di podcast Sentimenti adottati, Ryan Gustafsson. Ryan è uno scrittore, ricercatore e podcaster. La loro pubblicazione più recente è "Whole Bodies", che appare nell'antologia di Liminal Contro la scomparsa: saggi sulla memoria (Pantera Press, 2022). Ryan è anche co-facilitatore del Rete di ricerca sull'adozione degli adottati coreani (KARN).

La presentazione di Ryan è stata potente, eloquente e toccante e presentata con una tale onestà cruda, ha risuonato nella mia anima poiché ho potuto relazionarmi a così tanto di ciò che hanno condiviso su come possiamo provare per la nostra prima madre.

Ryan Gustafsson e Lynelle Long

Ascolta la lettura di Ryan da un estratto del loro scritto intitolato – Ci siamo conosciuti con nomi diversi.

risorse

Puoi seguire Ryan su:
sito web: http://www.ryangustafsson.com
IG: @crewneckgreen

Dai un'occhiata al nostro Album di foto della sera.

Prossimamente è la presentazione di Ebony della serata.

Recensione adottata di K-Box Play di Ra Chapman

di Kayla Curtis, adottato coreano cresciuto in Australia, assistente sociale e consulente specializzato in adozione.

Voglio condividere alcune riflessioni dall'andare al K-Box Serata di acquisizione dell'adozione alla Maltea e vedere il K-Box di Ra Chapman suonare a Melbourne, in Australia, il 9 settembre.

Personalmente, provo un'eccitazione nel vedere K-Box perché ha catturato così tanto della mia esperienza di adozione personale con chiarezza emotiva e di confronto. I miei commenti a Ra in seguito sono stati: “Potevano essere i miei genitori su quel palco, il set era la casa della mia famiglia e la sceneggiatura era molto vicina alle conversazioni che ho avuto con la mia famiglia nel corso degli anni. Grazie per aver fatto luce su alcuni di ciò che dobbiamo affrontare e incluso alcuni dei problemi scomodi e affrontabili che sono così nascosti e invisibili agli altri, in particolare alle nostre famiglie”.  

K-Box è scritto e diretto da Ra Chapman, un'adottata della Corea del Sud, attualmente residente a Melbourne. Questo spettacolo è unico nel suo genere ed è il primo a far luce sulle complessità e le sfumature dell'esperienza dell'adozione internazionale in Australia e ad avere un adottato internazionale come protagonista principale. Ra ha scritto la commedia sulla base della sua e di altri adottati hanno vissuto esperienze di adozione. Il feedback degli adottati che hanno visto lo spettacolo venerdì sera è stato che il ritratto dell'esperienza dell'adottato non era solo riconoscibile, ma una rappresentazione provocatoria e veritiera delle proprie esperienze di adozione.

Lo spettacolo parlava di un'adottata coreana di oltre 30 anni che navigava nelle relazioni con la madre e il padre adottivi e riguardava anche il suo viaggio per comprendere l'impatto che l'adozione ha avuto nella sua vita: come ha influenzato la sua identità, il suo modello di lavoro interno e senso di sé e connessione con i suoi genitori adottivi. Ha toccato molti dei temi centrali dell'adozione, tra cui identità, appartenenza, perdita e dolore, razza, l'impatto dell'adozione per tutta la vita, razzismo, stereotipi, attaccamento, appartenenza, privilegio bianco/lavaggio bianco, "pericoli di storie singole", famiglia e come parliamo di problemi di adozione e come affrontiamo queste difficili discussioni con le nostre famiglie. Ciò che lo spettacolo ha fatto bene è esplorare l'impatto sull'adottato e sulle relazioni familiari quando queste questioni fondamentali non vengono comprese, convalidate, esplorate o supportate. Come è normale per molti adottati che iniziano a esplorare e prestare attenzione a questi problemi, può esserci un effetto destabilizzante sulle relazioni familiari quando la narrativa della "fiaba" dell'adozione o della "felice adozione" inizia a sgretolarsi. 

Da sinistra a destra: Jeffrey Liu, Ra Chapman, Susanna Qian

Per tutti i professionisti che lavorano nell'area dell'adozione, questo gioco è una grande risorsa, fornendo una visione profonda e preziosa delle dinamiche, delle relazioni, delle esperienze interrazziali e delle sfide che gli adottati internazionali devono affrontare all'interno della loro esperienza di adozione e delle famiglie adottive. Naturalmente, questo è stato realizzato in modo estremamente intelligente con la commedia utilizzando la commedia / satira, nonché monologhi e simbolismo emotivamente intensi e belli, accompagnati da una recitazione eccezionale da un cast intimo di quattro interpreti. 

È stato consegnato e ricevuto in modo potente, lasciando molti adottati che hanno partecipato sentendosi emotivi e instabili, ma anche connessi, visti e supportati. Allo stesso modo, può anche lasciare i genitori adottivi insicuri, confrontati e curiosi riguardo al loro ruolo nell'adozione del loro bambino. Alla fine, penso che riunisca tutti: adottati e genitori, aprendo possibilità su come possiamo collaborare attorno all'esperienza di adozione e fare meglio per il viaggio dell'adottato.

Dopo lo spettacolo, ho apprezzato i discorsi emotivi e le altre esibizioni degli adottati che condividevano il loro lavoro creativo e i loro progetti. Inoltre, la serata ha menzionato altri entusiasmanti progetti guidati dagli adottati e lavori creativi in fase di sviluppo che seguirò da vicino con anticipazione.  

L'aspetto principale per me della serata è stato il modo straordinario in cui gli adottati sono stati in grado di riunirsi attraverso questo evento, che penso mette in evidenza il potere di guarigione collettivo per gli adottati quando sono circondati dalla comunità, elevando la voce dell'adottato in modo sicuro e supportato e sentendosi un senso di forte appartenenza attraverso l'essere visti e ascoltati. È bello sapere che la comunità di adottati australiani sta andando forte!

Spero che possiamo continuare ad avere discussioni aperte e accolte insieme come comunità in modo che tutti possiamo beneficiare dell'apprendimento da coloro che hanno esperienze vissute, in particolare dagli adottati.

Carissima Ra, per favore, conosci il potente impatto che hai avuto e in che modo il tuo lavoro creativo sta aiutando a plasmare tutto il nostro apprendimento e a potenziare meglio la comunità di adozione in Australia.

Incoraggio tutti a vedere Il gioco di Ra Chapman K-Box proiezione solo fino al 18 settembre; genitori adottivi, adottati, professionisti dell'adozione e la comunità in generale.

Dai un'occhiata al nostro Album di foto dalla sera.

Il 9 settembre K-Box adotta la notte dell'acquisizione al Malthouse l'evento ci è stato presentato con orgoglio da Teatro Maltese, sostenuto da Relazioni Australia Piccole sovvenzioni per i servizi di supporto alla famiglia e all'adozione internazionale (ICAFSS)., InterCountry Adoptee Voices (ICAV), Servizi sociali internazionali (ISS) Australiae ospitato dalle nostre meravigliose organizzazioni guidate dagli adottati e gruppi basati sulla comunità - ICAV guidato da Lynelle Long e Ra Chapman da Rete degli adottati coreani in Australia (KAIAN).

Prossimamente sul blog di ICAV c'è alcune delle performance di Adoptee Artist dal nostro Prendere il controllo della Malthouse Night e opere d'arte dal ZINO rivista distribuita in occasione dell'evento.

Ra Chapman e alcuni degli adottati coreani presenti alla serata
Foto di Lynelle Long

risorse

Profondo rimpianto o grande amore? Il gioco Adoptee mostra il desiderio di connessione

K-Box: Interrogare la classe media australiana con uno sfolgorante stile comico

Essere adottato illegalmente e una riunione forzata

La maggior parte delle persone presume che le nostre adozioni siano tutte legali e legittime. La maggior parte delle persone presume che gli adottati vogliano incontrare le loro prime madri. La storia di Aimee mette in evidenza la dura realtà che non tutte le adozioni sono legali e che il coinvolgimento dei media non è sempre utile o gentile con l'adottato che potrebbe non volere, né essere pronto, a riunirsi.

La parte peggiore della storia di Aimee che non è condivisa in questo video, è che anche se il governo taiwanese ha perseguito i trafficanti responsabili della sua adozione illegale, fino ad oggi, né il governo taiwanese né quello australiano hanno offerto nulla per aiutare Aimee in alcun modo. modo specifico nell'affrontare le continue ripercussioni dell'adozione illegale. C'è un'intera coorte di adottati taiwanesi in Australia con Aimee che erano il risultato del giro di trafficanti di Julie Chu a Taiwan che è stato perseguito. Nessuno ha seguito questi adottati per verificarli, per far loro sapere come è avvenuta la loro adozione, né per far conoscere loro eventuali supporti specifici.

Com'è etico che l'Australia e Taiwan possano ancora continuare a facilitare le adozioni internazionali oggi, senza alcun riconoscimento dei torti passati né un tentativo di affrontare gli impatti su queste vittime? QUESTA è un'adozione internazionale con una completa mancanza di dovere di diligenza nei confronti della persona più colpita, nel peggiore dei casi.

Clicca sulla foto di Aimee per ascoltare la sua condivisione.

Aimee

risorse

Webinar sull'esperienza vissuta di adozioni illegali e illecite che include un altro degli adottati trafficati taiwanesi, Kimbra Butterworth-Smith

Giustizia e responsabilità si verificano nelle adozioni illegali?

L'esperienza vissuta dell'adozione illegale internazionale

Voci contro le adozioni illegali parlano alle Nazioni Unite

Documento prospettico dell'ICAV: Suggerimenti di esperienze vissute per le risposte alle adozioni illegali e illecite in francese e inglese

I governi finalmente riconoscono le pratiche di adozione illecite e illegali

La sensazione di non appartenere a nessun luogo

Michelle è una delle nostre più eloquenti adottate nel serie di video. È così aperta e onesta riguardo alle sfide e adoro il suo coraggio nel parlare degli argomenti più nascosti nell'adozione: disturbi alimentari, tentativi di suicidio e ciò che sta alla base di questi; e la lotta per trovare un posto a cui appartenere e il bisogno di conoscere la verità delle nostre origini.

Clicca sull'immagine di Michelle per ascoltare il suo video.

Michelle

risorse

Leggi gli altri blog di Michelle: Madre e Lettera al presidente Moon.

Famiglie adottive e recupero dai disturbi alimentari

Rischio di disturbi alimentari negli adottati internazionali: uno studio di coorte che utilizza i registri nazionali svedesi della popolazione

Disturbi del comportamento alimentare nei bambini adottati

Ho disturbi alimentari?

Sintomi comportamentali dei disturbi alimentari tra adolescenti e giovani adulti adottati negli Stati Uniti: risultati del sondaggio Add Health

Il legame tra trauma infantile e disturbi alimentari

Adozione e disturbi alimentari: un gruppo ad alto rischio?

Problemi in allegato che possono contribuire ai disturbi alimentari

Identificazione con i nostri specchi genetici

Le persone che non vengono adottate troppo facilmente dimenticano che la biologia è importante: vedere la nostra biologia rispecchiata intorno a noi, ci radica nella formazione della nostra identità e del nostro senso di sé.

In questo breve intervento del ns serie di video, adoro i commenti di Ben sul guardare negli occhi del suo bambino e vedersi riflesso per la prima volta e l'impatto che ha avuto su di lui. Posso certamente relazionarmi anche con questo perché è stato solo quando ho avuto i miei figli che ho sentito un senso di sicurezza più profondo dentro di me – un senso di appartenenza che non avevo mai avuto prima.

Clicca sull'immagine di Ben per vedere il suo video.

Beniamino

Risorse che parlano dell'importanza degli specchi genetici:

Pensieri per genitori adottivi
Libero come un uccello

Video: Mirroring genetico: cos'è, come influisce sulle persone adottate e cosa puoi fare al riguardo (di Jeanette Yoffe, adottata dall'estero colombiano)

Puoi seguire Ben @ Insta su il_tranquillo_adottato

Una vita è stata vissuta prima dell'adozione

Adoro davvero il messaggio che Meseret condivide come un altro anziano adottato internazionale nel nostro serie di video. Fornisce un messaggio per i futuri genitori di essere rispettosi delle esperienze e della vita prima che un bambino torni a casa nella nuova famiglia adottiva e nel paese. Ci ricorda quanto sia difficile aspettarsi che un adottato si “fidi” della loro nuova famiglia, soprattutto quando la lingua è una barriera. Ci aiuta a essere realistici su ciò di cui ha bisogno una famiglia quando intraprende adozioni in età avanzata.

Clicca sull'immagine di Meseret per ascoltarne la condivisione.

Meseret

risorse

Trauma di transizione per gli anziani adottati

The Walk: una storia vera di Meseret Cohen

Trovare la pace dopo l'adozione

Non posso credere che sia passato poco più di un anno da quando ho filmato 8 persone straordinarie che hanno condiviso apertamente la loro esperienza e la loro visione della vita come adottati internazionali. Nelle prossime settimane voglio mettere in evidenza i singoli video del ns serie di video, che aiutano a condividere le complessità dell'essere adottati.

Ecco Jonas che racconta il suo viaggio per trovare la sua pace interiore, facendo i conti con le perdite, le lotte e i guadagni derivanti dall'essere adottato in età avanzata da Haiti in Australia. Vale la pena condividere soprattutto per i giovani maschi adottati di colore che spesso lottano in silenzio con pochissimi modelli di ruolo o specchi razziali. Essere adottati non significa sempre una lotta senza fine. Jonas parla di, non importa quanto sia difficile il viaggio, è possibile raggiungere un luogo di accettazione e pace quando ci si impegna a fondo per esplorare i nostri inizi, venire a patti con le nostre realtà e trovare una strada.

Ascolta la condivisione di Jonas nel video facendo clic sull'immagine qui sotto.

Jonas

risorse

Corsa e Trauma risorse specifiche per l'adozione internazionale

Haitiano del mese: Jonas Désir

Speranza per Haiti: Viaggio di speranza

Italiano
%%piè di pagina%%